Linea 3, in sicurezza  la fermata scolastica lungo via Virgilio 

Presso le due materne e le nuove medie al Maiense  Ristretta la strada, all’arrivo del bus le auto aspetteranno

MERANO. Maia Alta grande cantiere in corso d’opera per il rifacimento delle infrastrutture in diverse strade: è in questa cornice che ha visto la luce la sistemazione e la messa in sicurezza della fermata della linea 3 degli autobus Sasa in via Virgilio. Non si tratta di una fermata qualunque: è infatti quella che serve le scuole per l'infanzia e il Maiense che a breve comincerà, dopo la profonda trasformazione, a ospitare la scuola media in lingua tedesca. Proprio con l’avvio delle scuole la fermata sarà sottoposta allo stress-test: i lavori infatti hanno ristretto la carreggiata e, allo stop del pullman, le auto provenienti da entrambi i sensi di marcia dovranno necessariamente arrestarsi. Questo, in un’arteria portante della viabilità della zona.

L'intervento effettuato in via Virgilio per migliorare la rete idrica, quella delle acque reflue, delle acque piovane, di irrigazione e del gas nonché l'illuminazione pubblica è stato completato - anche grazie alla collaborazione dimostrata dai residenti, fa notare l'amministrazione - il 12 agosto scorso, due settimane di anticipo rispetto al cronoprogramma prestabilito. Ora è entrata in funzione anche la nuova fermata della linea 3 situata nelle immediate vicinanze delle scuole materne St. Georg e La Coccinella.

«In previsione dell'inizio del nuovo anno scolastico, e tenendo anche conto che il 5 settembre aprirà i battenti pure la nuova sede della scuola media di Alta Alta ricavata al Maiense, era assolutamente necessario risistemare le fermate del bus per garantire maggiore sicurezza a bambini e ragazzi». Le due "vecchie" fermate sono state avvicinate alle scuole ed è stata realizzata una più ampia piazzola di attesa, sulla quale verrà sistemata anche una panchina per le persone anziane. La carreggiata, spiega il Comune in una nota, è stata volutamente ristretta in modo tale da impedire ad altri mezzi di sorpassare l'autobus impegnato alla fermata e di creare così situazioni di pericolo per i pedoni. Con l'attivazione delle nuova fermata è stata invece soppressa la fermata Villa Maria: le due postazioni sono state considerate troppo vicine per poter essere mantenute entrambe. Peraltro di fronte a Villa Maria i pullman si fermavano solo in direzione centro.

Non è tutto in termini di linea 3: la fermata al capolinea verrà rifatta per agevolare la salita e la discesa dei passeggeri. Il progetto originario non prevedeva la realizzazione dei marciapiedi in via Belvedere e in via Virgilio (nel tratto fra il capolinea del bus e Lazago), «due opere – illustrano dall’amministrazione - inserite poi nel programma su richiesta della popolazione locale e concepite secondo un principio definito già in fase di predisposizione del Piano particolareggiato del traffico di Maia Alta». La carreggiata sarà larga 4,50 metri «e quindi sufficiente a consentire l'incrocio di due veicoli, mentre la superficie rimanente sarà riservata ai pedoni. L'altezza dei marciapiedi è però di due centimetri, tale quindi da permettere ai conducenti di due veicoli più ingombranti di impegnarli parzialmente nella fase di incrocio».(sim)