VACCINI

Vaccini, in provincia niente multe né esclusioni dopo il 10 marzo

Lo afferma l'assessora Stocker: «Proseguiamo per la nostra strada»

BOLZANO. La Provincia di Bolzano, anche dopo il 10 marzo, per i bambini non vaccinati non applicherà multe oppure esclusioni dagli asili. Lo ribadisce l'assessora alla sanità Martha Stocker sul quotidiano Dolomiten.

«Proseguiamo per la nostra strada», afferma Stocker. E la strada della Provincia altoatesina è la seguente: nelle prossime settimane i genitori riceveranno un appuntamento per la vaccinazione dei loro bambini.

I genitori "obiettori" saranno invitati a un colloqui informativi sulla necessità delle vaccinazioni obbligatorie e solo dopo l'amministrazione locale valuterà dei provvedimenti, che però, da quanto emerge, devono ancora essere stabiliti.

Questi, inoltre, precisa Martha Stocker, non verranno intrapresi prima dell'autunno.