ECONOMIA

Boom di imprese straniere: crescita del 4% in 9 mesi 

Rapporto mensile dell'Ire. Le aziende straniere hanno superato le 4.000 unità: sono il 7% delle imprese sul territorio altoatesino. 

BOLZANO. Crescono del 4 per cento nei primi nove mesi del 2017 le imprese a conduzione straniera registrate in Alto Adige. Un aumento percentuale di molto superiore rispetto a quello delle aziende altoatesine nel loro insieme. Queste ultime sono cresciute più o meno nello stesso periodo solo dello 0,3 per cento. Per quanto concerne i singoli settori, il numero di imprese è cresciuto nei servizi privati (+1,1%) e nell’edilizia (+0,9%), mentre si registra un calo nel commercio (-0,7%).

Le imprese a conduzione straniera (ovvero il cui controllo o proprietà è detenuto da persone fisiche nate all’estero) sono passate dalle 3.873 di fine 2016 alle 4.038 del settembre scorso. Analizzando i singoli settori, il comparto dove gli stranieri sono più presenti, in quanto imprenditori, è quello dell’edilizia, seguito dal commercio, servizi privati e ristorazione. Ma la presenza degli stranieri si trova anche nel settore manifatturiero e nell’agricoltura. Dai dati dell’Ire si nota nello stesso lasso di tempo anche un aumento delle imprese femminili (più 0,8 per cento) e di quelle giovanili (di proprietà o controllate da persone sotto i 35 anni di età), cresciute dello 0,2 per cento.