Banche: ok Ecofin a riduzione rischi

No da Roma, non sono stati fatti passi per condividere rischio

BRUXELLES

(ANSA) - BRUXELLES, 25 MAG - Ok dell'Ecofin al 'pacchetto bancario' pensato per ridurre i rischi. Solo Italia e Grecia si sono astenute. Tra le novità, l'introduzione del livello minimo di capacità di assorbimento delle perdite (TLAC), che consentirà anche alle banche 'globalmente sistemiche', straniere incluse, di essere risolte senza scossoni al sistema. E viene introdotto un nuovo buffer di liquidità che costringe le banche a finanziare le attività di lungo termine con fonti stabili. Ora si apre il negoziato con il Parlamento Ue. L'Italia si è astenuta dal voto all'Ecofin sul pacchetto bancario - e l'astensione vale come un voto contrario, perché, spiegano fonti del Mef, in questi anni sono state adottate numerose misure per ridurre il rischio mentre non sono stati mossi passi sufficienti per condividerlo.