Incendi California, 9 dispersi, sgomberi

Fronte continua a allargarsi. Distrutte 500 case in zona Redding

NEW YORK

(ANSA) - NEW YORK, 28 LUG - Almeno nove persone risultano disperse, aggiungendosi al bilancio di due morti accertati, nel devastante incendio che sta divorando il nord della California attorno a Redding, obbligando almeno 38.000 persone a sgomberare le loro abitazioni nella zone della cittadina di 90.000 abitanti. Il 'Carr fire' in tre giorni ha già bruciato un'area di oltre 20.000 ettari, ha distrutto almeno 500 abitazioni e ridotto in rovine il villaggio di Keswick, di 450 abitanti.

Un incendio che siccità, caldo e venti rendono particolarmente pericoloso e imprevedibile, dicono i portavoce dei circa 3.400 vigili del fuoco impegnati senza sosta da mercoledì sul fronte dei roghi che si allargano in tutte le direzioni, spingendosi in particolare verso sud-est. Finora, l'azione combinata dei pompieri è riuscita a contenere le fiamme solo per il 3% della loro estensione.