Kosovo, Vucic non andrà in enclave serba

Per blocchi e barricate albanesi. Situazione alta tensione

BELGRADO

(ANSA) - BELGRADO, 9 SET - Il presidente serbo Aleksandar Vucic, secondo i media a Belgrado, avrebbe deciso di rinunciare alla visita all'enclave serba di Banj, nel Kosovo centrale, a causa dell'alta tensione creata in tutta la zona dalle proteste della popolazione albanese e dei veterani dell'Uck, che hanno eretto blocchi e barricate per impedire l'arrivo del presidente serbo. E' invece previsto un discorso di Vucic ai serbi del settore nord di Kosovska Mitrovica, il centro principale del nord del Kosovo a maggioranza serba.

Esponenti della dirigenza serba a Belgrado accusano i vertici di Pristina di aver ispirato la protesta della popolazione albanese, con la complicità della comunità internazionale, costantemente schierata a loro avviso dalla parte di Pristina.

Tutti sono accusati dalla dirigenza di Belgrado di crimini di guerra contro i serbi nel conflitto armato di fine anni novanta in Kosovo. La nuova situazione di tensione rischia di avere pesanti conseguenze sul dialogo in corso fra Belgrado e Pristina.