'Untore' Hiv, Pinti resta in carcere

Gip Ancona respinge richiesta scarcerazione difesa

ANCONA

(ANSA) - ANCONA, 01 AGO - Resta in carcere Claudio Pinti, 36enne autotrasportatore di Montecarotto (Ancona) arrestato in quanto presunto untore dell'Hiv che per anni ha avuto rapporti sessuali non protetti con partner di entrambi i sessi. Il gip di Ancona ha respinto l'istanza di scarcerazione presentata della difesa. La settimana scorsa erano arrivati i risultati delle analisi compiute sul 36enne, arrestato il 12 giugno scorso dopo la denuncia di una partner che si era scoperta sieropositiva: la cartella clinica aveva evidenziato un alto livello alto di sieropositività con il conseguente abbassamento delle difese immunitarie forse incompatibile con il carcere. Responsi che avevano indotto la difesa a chiedere la scarcerazione che invece è stata rigettata. Pinti, benché immunedepresso, per il giudice, può rimanere in carcere. Sottoposto a una visita medica accurata, non soffrirebbe al momento di patologie gravi correlate all'Hiv da prevedere un ricovero in una struttura sanitaria o il trasferimento agli arresti domiciliari.