Volontariato

Bolzano: salvadanai nei negozi contro lo spreco

Il gruppo dei Cacciatori di Briciole è in azione per sensibilizzare i bolzanini allo spreco di alimentari

Bolzano - Da qualche giorno otto eserizi commerciali di Bolzano sono stati  muniti di salvadanai ufficiali del gruppo Cacciatori di briciole.

Il gruppo, raccoglie ormai da 4 anni cibo avanzato da panifici e supermercati di Bolzano per donarlo alle persone in stato di bisogno, coinvolge oltre 75 esercizi altoatesini e grazie alla collaborazione sempre più stretta con il nostro territorio e con l'azienda TC Mobility srl, che produce biciclette elettriche, il gruppo è riuscito a produrre le "Brici", biciclette ufficiali pensate per il trasporto di notevoli quantità di alimentari.

L'associazione è ormai da molti anni attiva nel campo dello spreco di alimentari e di povertà infatti è già riuscita a raccogliere oltre 540.000 briciole ma con i salvadanai punta a coinvolgere maggiormente la cittadinanza in questioni di cui non è ancora abbastanza consapevole, come lo spreco di alimentari.

Mirco Benetello, il presidente di Confesercenti, ha deciso di finanziare l'aquisto di questi salvadanai, il ricavato verrà dedicato alla manutenzione delle "Brici" che hanno spesso bisogno di manutenzione a causa del grane utilizzo.

I salvadanai si possono trovare nei seguenti esercizi: Oreficeria di via Resia, "Il Bullone" di via Sassari, "Mercerie" di piazza Don Bosco, "Fiesta" di via Sassari, "Bressan" di via Druso, "Tropical Caffè" di via Milano, "Etrebelle" di via Torino e al "Frame Shop" di via Dalmazia.