BOLZANO

Giretto d'Italia, Bolzano migliora la sua performance

Aumentano i passaggi nei due punti utilizzati per contare le biciclette nel concorso a livello nazionale

BOLZANO. Bolzano si conferma una città di appasionati ciclisti. Stamane (mercoledì 21 settembre), in occasione dell'edizione 2016 del Giretto d'Italia ovvero del Campionato della Ciclabilità Urbana organizzato da Legambiente, sono stati registrati i passaggi in bicicletta in due punti della città: in zona ponte Talvera e in zona Lido. I passaggi, diligentemente annotati dagli addetti dell'Assessorato all'Ambiente e alla Mobilità del Comune dalle 7.30 alle 9.30, hanno fatto registrare un significativo aumento rispetto agli anni passati. Sono infatti sempre di più le persone che utilizzano la bici per spotarsi in città. A Bolzano oltre il 30% degli spostamenti avviene infatti in bici, stessa percentuale per chi si sposta a piedi. I due check point del Giretto d'Italia 2016 (una sfida tra i comuni italiani maggiormente impegnati nelle strategie per la diffusione della bici come mezzo di trasporto alternativo) posti sulle ciclabili davanti al Lido (chiosco) e a ponte Talvera (Bar Luce) hanno fatto registrare rispettivamente 1.336 (845 direzione centro e 491 direzione sud) e 1.433 passaggi (1.120 verso il centro e 330 in uscita dal centro).

Rispetto al 2015, quando con le stesse modalità e condizioni vennero registrati 1.113 passaggi in viale Trieste e 1.303 a ponte Talvera, l'incremento è piuttosto evidente. Ancor di più rispetto al 2014 (808 passaggi in viale Trieste e 898 a ponte Talvera). I centri urbani che si sfidano per la conquista della Maglia Rosa della ciclabilità urbana sono: Bologna, Bolzano, Brescia, Carpi, Ferrara, Firenze, Genova, Grosseto, Lodi, Milano, Modena, Padova, Parma, Pesaro, Pisa, Pordenone, Ravenna, Reggio Emilia, Roma, Saronno, Schio, Torino, Trento, Udine, Venezia, Vicenza.