Gli sfondano la vetrina, sveglio tutta la notte per difendere il negozio 

Preso di mira il “My Life” di via Torino 36. Il vetro ha resistito Il ladro ha usato un grosso sasso. Il colpo tentato alle 22.30

BOLZANO. Gli hanno sfondato la vetrina del negozio in via Torino con un grosso sasso ed è stato costretto a vigilare davanti alle vetrine per tutta la notte per evitare che il ladro o i ladri tornassero per cercare di portare a conclusione il colpo. E’ accaduto ad Angelo Lampaca, maresciallo dell’esercito in pensione che gestisce assieme alla moglie (titolare dell’esercizio) il negozio di abbigliamento femminile “My Life” al civico 36 di via Torino. L’altra sera ad avvisarlo che qualcuno stava tentando di penetrare nel negozio è stata una famiglia che abita al piano superiore e che ha sentito il rumore provocato da una grossa pietra utilizzata per tentare di sfasciare completamente il vetro della porta d’ingresso. In precedenza il malvivente (è probabile che ad agire sia stata una sola persona) aveva tentato di far saltare le serrature. In realtà sia la porta che il vetro antisfondamento hanno resistito anche se i danni provocati sono stati rilevanti. Erano le 22.30 quando Angelo Lampaca è stato raggiunto dalla telefonata d’allarme. Ha raggiunto il negozio in pochi minuti ma il ladro si era già allontanato. Il vetro antisfondamento ha resistito ed il bandito se n’era già andato. Ad agire, come già accennato, potrebbe essere stata una sola persona. Il negozio, infatti, è dotato di telecamere di sicurezza con sistema di videoregistrazione. La porta presa di mira non è la principale ma quella secondaria su un vicoletto che collega via Torino con via Dalmazia. Per questo il malvivente è stato ripreso solo parzialmente dalle telecamere , puntate sull’ingresso principale. Dalle immagini, però, si notano le gambe di una sola persona con il grosso masso (utilizzato per la spaccata) vicino ai piedi. Troppo poco per poter procedere ad un riconoscimento. Ieri mattina il vetro danneggiato è stato sostituito. Per tutta la notte Angelo Lampaca ha presidiato il negozio per evitare che il ladro potesse tornare nel cuore della notte per portare a conclusione il colpo.

©RIPRODUZIONE RISERVATA.