TERRORISMO

Heinrich Oberleiter chiede la grazia al presidente della Repubblica

Condannato all'ergastolo assieme a Siegfried Steger, Heinrich Oberlechner e Sepp Forer: i quattro erano noti come i "Bravi ragazzi della Valle Aurina"

BOLZANO. L'ex terrorista altoatesino Heinrich Oberleiter, 77 anni, ha chiesto la grazia al presidente della Repubblica.

Condannato a due ergastoli, latitante in Austria, Paese che ha sempre negato l'estradizione, l'uomo ha incassato l'ultima condanna dai giudici di Brescia nel 1974 per strage, a seguito dell'attentato sul treno Brennero Express. 

Le figlie hanno chiesto al Presidente della Repubblica la concessione della grazia per il padre, oggi malato. E il caso è approdato sul tavolo della Procura generale di Brescia.

La Corte d'Assise d'Appello di Bologna condannò al carcere a vita Heinrich Oberleiter, Siegfried Steger, Heinrich Oberlechner e Sepp Forer, i cosiddetti "Bravi ragazzi della Valle Aurina", per le bombe a Brunico contro il bar del circolo Enal, il bar Stella Alpina, l'albergo Centrale, la sede del Dopolavoro ferroviario. Tra le accuse a Oberleiter anche l'uccisione di un Carabiniere.