A ROMA

Vaccini, dal Trentino Alto Adige 22.000 firme per la libertà di scelta

Una delegazione regionale, guidata da Andreas Pöder e Domenico Orecchio, ha consegnato al Ministero della Salute di Roma oltre 22.000 firme raccolte in regione per la libertà di scelta per quanto concerne i vaccini

ROMA. Le firme sono state raccolte nelle due province, nello specifico 15.114 in Alto Adige e 7.036 in Trentino, e sono state consegnate oggi (7 agosto) al Ministero della Salute a Roma. 

«I comitati chiederanno l'abrogazione del decreto 7 giugno 2017 n.70 convertito in Legge il 28 luglio 2017 e, in subordine, l'abrogazione delle coercizioni, delle sanzioni pecuniarie, dell'obbligo di presentazione della documentazione sullo stato vaccinale dei bambini, dell'esclusione dei bambini non vaccinati ai servizi educativi per l'infanzia, e dell'obbligo da parte del personale delle strutture della sanità pubblica e della Scuola di presentare l'autocertificazione sul proprio stato vaccinale», questa la nota relativa alla raccolta firme.