La “macchina del tempo” di Castel Coira 

Al via venerdì i Giochi cavallereschi altoatesini, un finesettimana per dame, messeri e stallieri

SLUDERNO. Da dopodomani, venerdì 24, a domenica 26 agosto si terranno nuovamente i Giochi cavallereschi altoatesini, nella cornice di Castel Coira a Sluderno.

Noto in tutto il mondo, il castello che domina il paesaggio sopra il paese dell’Alta Venosta custodisce la più grande raccolta di armi medievali d’Europa. Per far rivivere l’età medievale un gruppo di appassionati ha deciso quindi di organizzare un intero finesettimana di giochi cavallereschi a Castel Coira. I visitatori dei Giochi cavallereschi altoatesini – questo il nome della manifestazione – potranno assistere alle ricostruzioni di eventi storicamente accaduti, tra tornei, grandi battaglie, gladiatori nell’arena e un “autentico” mercato medievale. E, ancora, cortei di figuranti avvolti in costumi dai tessuti variopinti e spettacoli pirotecnici.

Già la passata edizione dei Giochi cavallereschi altoatesini, tenutasi l’anno scorso, aveva lo stesso scopo educativo del finesettimana che si prospetta questa volta. Nessuno degli eventi proposti è inventato: gli organizzatori, appassionati medievisti, si sono basati sulle fonti che attestano la vita della val Venosta durante quel periodo storico.

Si tratta di una manifestazione rivolta a un vasto pubblico, con attenzione anche ai bambini: per loro ci sarà un parco giochi a tema dove alcuni figuranti racconteranno le storie che si narravano secoli fa e spiegheranno come si viveva nei castelli a quel tempo. Inoltre, anche i bambini ospiti della manifestazione potranno prendervi parte attivamente, mascherandosi e sfilando in corteo.

I Giochi cavallereschi altoatesini dureranno dalle 10 di mattina a mezzanotte venerdì e sabato, e dalle 10 alle 22 domenica. Parcheggio gratuito. Per maggiori informazioni consultare il sito web della manifestazione (www.ritterspiele.it). (e.d.)