Paolo Donei lo fa con la Moka (omaggio a Renato Bialetti)

Cappelleti di Paolo Donei a la Moka

Cappelleti di Paolo Donei a la Moka

Renato Bialetti, l'industriale "inventore" della Moka, la caffettiera presente in quasi tutte le famiglie italiane se ne è andato pochi giorni fa. Le sue ceneri sono stare raccolte in un'urna che riproduce la "macchinetta del caffè" che lo ha reso celebre in tutto il mondo.   Paolo Donei, lo chef e patron del celebre ristorante Malga Panna di Moena ne fa un uso "alternativo" anche lui. E ce lo racconta con questa divertente ricetta.

Paolo Donei

Paolo Donei

Infuso di funghi e erbe spontanee con cappelletti di cappone e foie gras   ingredienti per 4 persone: Per il ripieno: 1 petto di cappone, 300 gr panna fresca , 100 gr pane da tramezzini, 100 gr foie gras, 300 gr pasta all'uovo, sale, pepe. Per il brodo: sedano, carota, cipolla, pomodoro fresco, carne e ossa di cappone, funghi secchi, erbe spontanee (achillea, fiori rossi di trifoglio, sedano selvatico, equiseto, timo serpillo ,felce selvatica, finocchio di montagna).......in alternativa è possibile usare anche erbe aromatiche quali :maggiorana, aneto, timo basilico. Procedimento: Frullare il petto di cappone con la panna fino a renderlo una crema omogenea e compatta, aggiungere il pane da tramezzini tagliato a piccoli cubetti e il foie gras, mescolare il tutto con un cucchiaio e regolare di sale e pepe. Stendere quindi la pasta all'uovo e comporre dei piccoli cappelletti con il ripieno di cappone. Preparare un buon brodo di cappone con aromi in abbondanza, quindi in acqua fredda mettere il sedano , la cipolla tostata ,la carota e le ossa di cappone precedentemente tostate in forno per 10 min. Fare bollire a fuoco molto basso per alcune ore, quindi mettere nel brodo della carne cruda di cappone e alcuni pomodori frullati, fare alzare il bollore e schiumare tutte le impurità. Filtrare quindi il brodo e farlo ridurre della metà. Mettere quindi il brodo nel serbatoio una normale moka del caffe, nel filtro (dove viene messo il caffè) mettere dei funghi secchi (porcini) e le erbe, chiudere e fare bollire. infuso moca Nel frattempo, sbollentare in acqua bollente e salata i cappelletti, scolarli e disporli in una fondina calda insieme a dei cubetti di pomodoro fresco, delle erbe aromatiche delle finferle  secche. Versare quindi l'infuso di erbe e funghi e servire a tavola.