BOLZANO

Bolzano, raccolta firme contro il wi fi in piazza Domenicani

L’iniziativa promossa per domani. Maturi: «Proteste dei locali per i tanti profughi che bivaccano».

BOLZANO. Raccolta firme, promossa dalla Lega Nord, contro il wifi libero in piazza Domenicani. All’origine dell’iniziativa, spiega l’ex consigliere comunale del Carroccio Filippo Maturi, ci sarebbero le proteste degli esercenti per la presenza di decine di migranti ogni giorno.

«Oggi dalle 10 alle 12 il gruppo giovanile della Lega Nord Alto Adige Südtirol, a seguito di ripetute segnalazioni da parte degli esercenti di Piazza Domenicani, organizzerà una raccolta firme per chiedere la modifica dei parametri d’accesso all’hotspot messo a disposizione dall’Università di Bolzano. Da quando il Museion ha sospeso l’accesso libero al proprio wifi, si sono formati affollati gruppetti di persone in vari punti della piazza, dediti a trascorrere la giornata bivaccando. Alcuni gestori e commercianti sono preoccupati che ciò possa incidere negativamente, come del resto si è già verificato in passato al Bar del Museion, con il normale andamento del loro esercizio».

Richieste anche altre norme di sicurezza: «Oltre a ciò si ritiene necessaria l’introduzione di un formulario che consenta la precisa identificazione dei fruitori del servizio. E’ noto come la connessione internet messa a disposizione liberamente dall’Università di Bolzano sia spesse volte utilizzata da sconosciuti».

©RIPRODUZIONE RISERVATA