Corte dei Conti, Durnwalder a processo per i fondi riservati

La Procura contesta 1,6 milioni di euro di danno erariale. A giudizio anche quattro funzionari della Provincia

L'ex presidente della Provincia di Bolzano, Luis Durnwalder, è stato raggiunto da un atto di citazione da parte della Corte dei Conti in merito all'inchiesta sui fondi riservati. Il presunto danno erariale contestato dalla procura contabile ammonta a 1,6 milioni di euro, il 93% dell'intero fondo degli ultimi 20 anni. L'ex governatore ha sempre respinto le accuse. Con l'ipotesi di concorso doloso al presunto danno erariale, la procura contabile di Bolzano ha chiamato in causa anche quattro dirigenti provinciali, che potrebbero non avere controllato gli esborsi del presidente. Si tratta di Eros Magnago, direttore della ripartizione finanze della Provincia, Stefano Natale, funzionario della ripartizione finanze, Roman Sandri e Karl Rainer della segreteria del presidente. Se il presidente fosse condannato e non fosse in grado di pagare quanto richiesto dalla procura contabile, i quattro dirigenti sarebbero chiamati a risarcire una parte del presunto danni erariale. L'apertura del processo è prevista per i primi di maggio.