Laghetti, 90enne scivola e si ferisce sul sentiero

La donna, che è di Egna, ha fatto un volo di almeno un paio di metri nel bosco Sul posto Croce Bianca e soccorso alpino: l’anziana non è in pericolo di vita

di Alan Conti

EGNA. Grande spavento ieri nella frazione di Laghetti nel comune di Egna quando una signora di 90 anni è caduta su un sentiero di montagna.

L'anziana stava facendo una passeggiata mattutina quando ha perso l'equilibrio ed è scivolata lungo il piccolo declivio che costeggia il percorso pedonale dentro il bosco. Una caduta di un paio di metri che, però, poteva avere tragiche conseguenze considerando anche l'età della signora.

Fortunatamente alcuni passanti hanno subito lanciato l'allarme. Immediato, quindi, l'intervento degli uomini della croce bianca della sezione di Egna e del soccorso alpino Cai di Egna. La donna è stata inizialmente medicata sul posto perché riportava un profondo taglio sulla testa causato dall’urto con il terreno e alcune escoriazioni su tutto il corpo. Ha perso, purtroppo, sangue dal capo e dalle ferite ma, fortunatamente, l'anziana non ha riportato alcuna frattura. L'incidente è avvenuto alle 10.30 e la donna è residente proprio nel Comune di Egna, non distante dal sentiero.

Gli operatori della Croce bianca, a quel punto, hanno trasportato la donna fino all'ambulanza per poi trasferirla all'ospedale San Maurizio di Bolzano.

Il punto dell’incidente, infatti, non era molto distante dall’imbocco del sentiero e dalla strada.

Vista l'età della vittima, comunque, i medici vogliono controllare approfonditamente tutte le possibili conseguenze di una caduta comunque pericolosa.

La donna ha raccontato di essere scivolata su un'irregolarità del terreno ed è rimasta cosciente durante tutte le operazioni di soccorso e trasporto verso il nosocomio.

Assieme agli uomini del soccorso alpino e della Croce bianca sono intervenuti anche i carabinieri della compagnia di Egna. A loro, infatti, sono stati affidati i rilievi di legge e la ricostruzione dell'incidente. La dinamica, comunque, sembra abbastanza chiara . La donna ha spiegato di essere solita fare quel tragitto durante la mattinata per eviatre così le ore più calde d’estate.

Fortunatamente la caduta è avvenuta in un punto della passeggiata dove il sentiero non è costeggiato da pericolosi dirupi.

©RIPRODUZIONE RISERVATA