L'ALBO

Schael fuori dall’albo per la seconda volta

Il direttore Asl non compare neanche nell’elenco corretto pubblicato dal ministero il 6 marzo.

BOLZANO. Il direttore Asl - Thomas Schael - è stato escluso - per la seconda volta - dall’albo nazionale dei dirigenti abilitati a guidare le Aziende sanitarie d’Italia.

La prima esclusione risale al 12 di febbraio quando Schael non compariva nell’albo del ministero della salute dei 758 idonei a ricoprire la carica di “dg” di Asl e ospedali, frutto della riforma del 2016. 

Di tre giorni fa la seconda esclusione dallo stesso albo, dopo che Schael aveva fatto ricorso a fine febbraio.

Il direttore della Ripartizione legale Asl - Marco Cappello - invita a non fare dell’inutile confusione e spiega che Schael non compare semplicemente perché il suo ricorso è partito solo il 25 febbraio e non è pensabile che possa essere esaminato in pochi giorni.