BONTA'

Il gelato di Elisabeth fa impazzire Palermo

Una “gelatiera” di Varna è stata scelta tra i 50 finalisti dello «Sherbet Festival» grazie al cuore di castagna (nella foto Elisabeth Stolz al centro davanti allo stand in Corso Emanuele a Palermo)

BOLZANO. Da Varna alla Sicilia con Gelato e Dirndl. Tra i 50 finalisti della decima edizione di Sherbeth, il festival del gelato artigianale organizzato da 10 anni nelle strade di Palermo tra via Maqueda e Corso Emanuele, c’era anche lei, Elisabeth Stolz, del maso Hubenbauer di Varna (Bressanone).

Cinquanta i “gelatieri” selezionati in tutto il mondo, per celebrare uno dei prodotti più golosi e amati al mondo. Non a caso era siciliano uno degli artefici del successo del gelato, Francesco Procopio, che perfezionò la “ricetta” alla fine del ’600 portandola in tutta Europa.

La vittoria è andata ad altri, ma lo stand di Elisabeth a Palermo, a due passi dalla Cattedrale, è stato preso letteralmente d’assalto. Tutti in coda per assaggiare il gelato al “cuore di castagna”. A Varna, la "gelatiera" di casa nostra prepara anche gelati alla noce, alla zucca e all’olio di semi di zucca. Poi alla pera, alla mela. Molto apprezzato è anche il gelato al cioccolato, alla vaniglia, e il gusto al rosmarino e al lampone con i frutti coltivati in “casa”. Dedicato ai prodotti del maso c’è anche il gelato alla birra.