SANITà

La spesa per i vaccini sale del 36,6% dopo la legge sull'obbligatorietà

Costo procapite di 8 Euro; impennata per quanto riguarda il tetravalente. La provincia di Trento tra quelle che ha speso di più in Italia

ROMA. Aumenta nel 2017 la spesa per i vaccini, per effetto della legge sull'obbligo. Secondo il rapporto sul consumo dei farmaci presentato oggi dall'Aifa rispetto al 2016 la crescita è del 36,6%. In totale la spesa procapite per l'intera categoria terapeutica dei vaccini è di 8 Euro (quella totale per i farmaci è 194,6 Euro pro capite).

Il vaccino tetravalente morbillo, rosolia, parotite e varicella è cresciuto come spesa dell'89,5%, mentre per l'esavalente la spesa è aumentata solo dell'1,7%. Cala invece la spesa per il vaccino per l'Hpv, -21,2%.

La spesa procapite maggiore per i vaccini si è avuta in Veneto, provincia di Trento, Emilia Romagna, Puglia e Friuli Venezia Giulia, la minore in Val d'Aosta, Piemonte, Lombardia, Umbria, Molise e Sardegna.