mairania 857 

Gli anni Trenta di Hollywood da Fritz Lang a Billy Wilder

MERANO. Si intitola “Billy Goes to Hollywood” la rassegna che Mairania 857 propone per l’estate nell’ambito del progetto “Mercoledì Cinema”. Da domani fino al 29 agosto, infatti, il Centro per la...

MERANO. Si intitola “Billy Goes to Hollywood” la rassegna che Mairania 857 propone per l’estate nell’ambito del progetto “Mercoledì Cinema”. Da domani fino al 29 agosto, infatti, il Centro per la Cultura ospiterà ogni mercoledì alle 20.30 (a entrata libera) undici film, con la curatela di Roberto Bommassar e Margherita Boschin. La programmazione si focalizza sulle opere dei registi austro-ungarici che fra gli anni Venti e i Trenta si rifugiarono a Hollywood. Tra i cineasti che varcarono l’oceano molti sono i nomi celebri, da Josef von Sternberg a Billy Wilder, da Otto Preminger a Fritz Lang. Apre il ciclo, domani, “Shanghai Express” di Josef von Sternberg con la grande Marlene Dietrich, pellicola che rappresenta il trionfo dello studio system e del culto della diva. La rassegna prosegue quindi con “Furia” (20 giugno), “Casablanca” (27 giugno), “Anche i boia muoiono” (4 luglio), “La fiamma del peccato” (11 luglio), “Vertigine” (18 luglio), “Giorni perduti” (25 luglio), “Viale del tramonto” (primo agosto), “Mezzogiorno di fuoco” (8 agosto), “L’uomo dal braccio d’oro” (22 agosto), “A qualcuno piace caldo” (29 agosto).