Nel progetto scompare la rotatoria di via Leopardi

MERANO. La planimetria per la riorganizzazione dell’incrocio tra via Leopardi e via Petrarca lancia una delle grosse novità che saranno discusse nell’assemblea civica organizzata per domani: la...

MERANO. La planimetria per la riorganizzazione dell’incrocio tra via Leopardi e via Petrarca lancia una delle grosse novità che saranno discusse nell’assemblea civica organizzata per domani: la rotatoria scompare, e al suo posto fa capolino un incrocio.

Insieme a quelli per via Peter Mayr e per via Carducci, in municipio sono stati esposti anche i progetti per la risistemazione del tratto superiore di via Leopardi e dell’incrocio tra via Nazionale e la strada provinciale 165, la zona d’ingresso al centro giovanile. Le planimetrie relative a via Leopardi, via Carducci e via Peter Mayr saranno al centro dell’assemblea civica di domani, dalle 17 alle 20 in municipio, durante la quale tecnici e assessori raccoglieranno i suggerimenti dei cittadini e forniranno le delucidazioni del caso. Come per il tratto inferiore della via, anche per quello compreso tra la rotatoria di via Petrarca e la passerella Lutero il progetto di via Leopardi è stato affidato all’architetto Markus Hesse. Non ci sono sostanziali novità finché non si osserva la planimetria dell’incrocio con via Petrarca, dove la rotatoria fa spazio a un incrocio “come una volta”. Vista la scarsa efficacia delle rotatorie nella regolazione del traffico dove si incrocino una direttrice importante e una strada meno battuta, l’amministrazione comunale ha voluto sopprimere la rotatoria per ipotizzare quindi un incrocio regolato da semafori. Per quanto riguarda invece Sinigo, il progetto dello studio dell’architetta Greti Innerhofer e dell’ingegner Karlheinz Torggler prevede che a ridosso della carreggiata, sul lato sinistro provenendo da sud, sia ricavata un’area con pavimentazione in cubetti di porfido dove sarebbe installata una fontana che la planimetria propone dotata di un pulsante “interattivo”.