Raid in bar: Casamonica, ho difeso donna

Avvocato, "Vittima di strumentalizzazione, mistificata realtà"

ROMA

(ANSA) - ROMA, 10 MAG - "Sono intervenuto io a difesa della donna aggredita". Così Antonio Casamonica si sarebbe difeso davanti al gip Carolina Forleo nell'interrogatorio di garanzia a Regina Coeli dopo l'arresto per il raid in un bar di Roma.

Secondo quanto riferisce il suo difensore, Pietro Vincentini, Casamonica "ha risposto in maniera molto chiara e dettagliata chiarendo una situazione che secondo me risulta con assoluta evidenza già dalla visione del video. Si vede chiaramente - aggiunge - che lui interviene in maniera evidente e molto energica in difesa della signora aggredita, quindi mi rimane molto difficile comprendere come possa esserci un'ordinanza di questo genere". Per il difensore di Casamonica "è vittima di una strumentalizzazione e di un giornalismo fatto spesso e volentieri con poca serietà, mistificando spesso la realtà".

Degli altri arrestati, Alfredo e Vincenzo Di Silvio si sono avvalsi della facoltà di non rispondere mentre Enrico Di Silvio, che è ai domiciliari, sarà ascoltato in giornata.