Termina fondo ad hoc, a rischio battaglia contro l'Epatite C

(ANSA) - ROMA, 07 MAG - Termina quest'anno il fondo dell'Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa) per i farmaci innovativi, che ha permesso di fare passi da gigante per il trattamento dell'epatite C. E questo rischia di bloccare a metà strada il percorso virtuoso che vede oggi l'Italia tra i 12 Paesi al mondo incamminati verso il traguardo dell'eliminazione del virus entro il 2030. E' l'allarme che arriva dagli esperti riuniti oggi ad un convegno presso l'Istituto Superiore di Sanità (Iss).    Finora circa 180.350 malati sono stati trattati con i nuovi antivirali diretti (Daas) e questo ci porta tra i Paesi più vicini all'obiettivo di eliminazione indicato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms). Ma "se non si lavora per l'emersione dei casi non diagnosticati è a rischio l'ultimo miglio del percorso da fare", denuncia Massimo Galli, presidente della Società Italiana di Malattie Infettive e Tropicali (Simit).(ANSA).