HOCKEY EBEL

Bolzano scatenato: arriva anche Daniel Catenacci

Dopo Mike Blunden, un altro attaccante con un passato in NHL è pronto a mettersi a disposizione di coach Kai Suikkanen

BOLZANO. Daniel Catenacci, nonostante la giovane età, ha alle spalle un curriculum già molto interessante, è un centro che può essere impiegato anche nel ruolo di ala e dagli scouts viene definito come un giocatore duttile e molto veloce, con ottime doti di playmaking. A dispetto della sua stazza (178 cm) non ha paura del gioco fisico e non disdegna le battaglie in balaustra, rendendolo un vero combattente sul ghiaccio.

Un colpo a sensazione per il Bolzano, che porta nel capoluogo un giocatore che ha numeri per fare la differenza. La dinastia dei Catenacci torna dunque a vivere un altro capitolo di storia in Italia. Ad aprire il ciclo fu Maurizio, nativo di Frosinone, poi cresciuto in Ontario, che nel Belpaese ha vissuto quasi interamente la sua carriera da professionista, partita da Como nel lontano 1983 e proseguita, con successo, a Varese, Milano, Cavalese Aosta e Brunico. In totale Maurizio, ora allenatore in Canada, ha vinto due scudetti in carriera e spera che anche il figlio (in possesso del passaporto italiano) possa togliersi parecchie soddisfazioni in quella che sarà la sua prima avventura in Italia.

Classe pura e velocità impressionante

Daniel Catenacci inizia a farsi notare a partire dal 2009 in OHL, dove in 4 anni tra Sault Ste. Marie Greyhounds e Owen Sound Attack mette a segno la bellezza di 267 punti in 288 partite. Nel 2011 viene draftato dai Buffalo Sabres al terzo turno come 77esima scelta totale e passa in AHL con i Rochester Americans, con i quali gioca anche la Spengler Cup nel 2013/14. Nella stagione 2015/16 gioca le sue prime 11 partite in NHL con i Sabres, aggiungendone un’altra al curriculum proprio l’anno scorso, con la maglia dei New York Rangers. La gran parte della stagione la gioca comunque ancora in American Hockey League, con gli Hartford Wolf Pack. In totale Catenacci junior ha giocato in AHL 309 gare, totalizzando 113 punti (lo scorso anno 5 reti e 12 assist serviti in 42 gare di regular season.