HOCKEY

L'ultimo "botto delle otto" è Andrew Crescenzi

Il mercato del Bolzano va in archivio con l’ultimo colpo di una campagna acquisti molto interessante. L’ultimo “botto delle otto” è il centro Andrew Crescenzi

BOLZANO. E’ Andrew Crescenzi, 26enne canadese di stecca sinistra in arrivo dall’American Hockey League l’ultimo, attesissimo, innesto per i Foxes, che ora sono davvero al completo. Quattordici attaccanti e sette difensori, 12 nuovi arrivi rispetto allo scorso anno, tanti centimetri in più e la sensazione che alla fine, Dieter Knoll e Kai Suikkanen abbiano raggiunto gli obiettivi che si erano prefissati nel corso dell’estate. 

Crescenzi (195 cm x 94 kg) cresce nei Villanova Knights, in Ontario Junior Hockey League. Nel 2008 viene draftato nell’OHL Priority Draft dai Kitchener Rangers, dove gioca per tre stagioni mettendo a segno 98 punti in 216 partite. Non viene draftato in NHL, ma nel 2010 viene invitato al camp dei Toronto Maple Leafs, dove si fa notare per la sua tecnica e per la sua presenza fisica, conquistando un contratto entry-level di tre anni come free agent. Nel 2012, infatti, fa il suo esordio tra i professionisti in American Hockey League con i Toronto Marlies, giocando parte della stagione anche in ECHL con i San Francisco Bulls. Nella stagione 2013/14 resta inizialmente affiliato ai Marlies, venendo poi scambiato dai Maple Leafs, destinazione Los Angeles Kings: viene assegnato ai Manchester Monarchs, dove gioca anche la stagione successiva vincendo la Calder Cup. Trascorre le tre stagioni seguenti con la maglia degli Ontario Reign e, il 14 novembre 2017, fa il suo debutto in NHL con i Kings, con i quali gioca due partite prima di terminare la sua miglior stagione con i Reign (12 goal e 12 assist in 57 partite).