IL PATTO

Accordo in Fiera, stop al cibo gettato via 

Dopo le foto pubblicate dall’Alto Adige stilato un accordo con le associazioni di volontariato: le eccedenze ai bisognosi

GUARDA IL VIDEO

BOLZANO. In meno di ventiquattro ore Confesercenti, Banco Alimentare, Cacciatori di briciole di Volontarius e Fiera Bolzano sono riusciti a trasformare un momento di crisi - anzi, senza tanti giri di parole, un brutto episodio - in un’opportunità per il futuro della nostra città.

Cassonetti ricolmi di panini infarciti gettati via al termine della Agrialp? D’ora in poi non accadrà più. Mai più. Dal 2018 si cambia e la Fiera avvierà una collaborazione con le due realtà del volontariato, con il supporto fattivo dei gestori (sono unici) di bar, ristoranti, mense e quant’altro è aperto in Fiera.

Si parte a gennaio, con la mostra Klimahaus. Ciò che alla sera avanzerà, specialmente panetteria e pasticceria, verrà raccolto e redistribuito a chi ne ha bisogno: non solo stranieri e profughi, ma anche pensionati, divorziati, licenziati, disoccupati.

Il pugno nello stomaco, quella foto sulla prima pagina del nostro giornale, è arrivato ieri mattina.