Isabella Turso

Isabella Turso

Sarà disponibile da domani “Dimples”, il singolo che anticipa il nuovo album dell’artista trentina Isabella Turso, che uscirà invece a novembre per l’etichetta Bluebelldisc Music. Dopo i primi due lavori discografici “All Light” e “Omaggio a Donaggio”, arriva questo terzo capitolo per pianoforte solo che si compone in una decina di brani a cui si aggiunge una bonus track. Lettura filologica di “Dimples” riporta in superfice le memorie d’infanzia, concetto ripreso anche dal videoclip, consultabile nel canale you tube dell’artista e girato fra Milano, Piacenza e la Corsica. “Dimples” ha chiuso un’estate davvero intensa per Isabella Turso che sempre per Bluebelldisc Music ha pubblicato anche i singoli “Get Busy” e  “Dangerous (Busta Rhymes Remix)”, entrambi inseriti nel progetto Rapmaninoff, che mira ad avvicinare i temi della musica classica alle atmosfere urban del mondo hip hop. Due brani che hanno ottenuto una grande visibilità anche tramite i rispettivi video su Youtube a partire da “Get Busy” che ad oggi ha già raggiunto quasi le 46.000 visualizzazioni mentre sono 50.000 i clic realizzati dalla pianista sulle note trascinanti di e  “Dangerous (Busta Rhymes Remix)”. Isabella Turso è attualmente in partenza per la Cina dove parteciperà, da domani 14 ottobre al 20 dello stesso mese, ad una serie di concerti organizzati dal brand Loro Piana, che l'ha scelta come pianista solista, accompagnata dalla Shanghai Symphony Orchestra. Con l’occasione potrà anche eseguire in prima assoluta alcuni brani tratti dal suo nuovo album. Pianista e compositrice trentina, dopo gli studi classici in Conservatorio e un’intensa attività concertistica in Italia e all’estero, da qualche anno si orienta verso repertori eterogenei che spaziano dal barocco al contemporaneo, con interessanti incursioni nel mondo del jazz, della musica da film, del pop e del rap, senza limitazioni di stili e tendenze. Collabora con svariati artisti, tra cui in primis Maurizio Dini Ciacci (suo Maestro di composizione, con cui realizza moltissimi progetti artistici), Luis Bacalov, Arnoldo Foà, Elio, David Riondino, Andrea Morricone, Paolo Fresu, Gabriele Mirabassi, Rui Massena, Dargen D’Amico e Pino Donaggio.  Nel 2013 esce il suo primo album per piano solo, “All Light”, in un personale stile classico-pop-jazz (co-autore Maurizio Dini Ciacci), che ha avuto notevoli riconoscimenti dalla critica. Ne realizza anche una versione per trio jazz e orchestra sinfonica con la partecipazione straordinaria del jazzista Paolo Fresu.   Nel 2014 realizza il suo secondo album “Omaggio a Donaggio”, basato sull'elaborazione di temi, citati e ricomposti, tratti da colonne sonore di film, di fiction e canzoni del compositore veneziano Pino Donaggio. Grazie a questo lavoro ottiene il Premio Apoxiomeno 2016 e il Premio Troisi 2017  Nel 2017 esce il loro album “Variazioni”, prodotto da Tommaso Colliva, che mira ad avvicinare il genere hip hop alla musica colta.