Laurea ad honorem in Giurisprudenza a Claudio Magris

(ANSA) - TRIESTE, 22 OTT - Una laurea magistrale ad honorem in Giurisprudenza sarà conferita dall'Università di Parma a Claudio Magris, docente emerito dell'Università di Trieste, Accademico dei Lincei, critico, romanziere e traduttore, a testimonianza della sua attenta lettura delle dinamiche sociali e di come abbia saputo mettere in evidenza gli effetti del diritto nell'esistenza collettiva, insistendo sul tema delle "culture in movimento" e della cultura come somma e intreccio di culture diverse. Magris, "figura tra le più prestigiose del panorama intellettuale italiano" - si legge in una nota dell'ateneo di Parma -, riceverà tocco e pergamena dal rettore Paolo Andrei. La cerimonia è in programma giovedì 24 ottobre alle 11 nell'Aula Magna dell'Università (via Università 12). Dopo l'intervento del...

Gallerie

Laurea ad honorem in Giurisprudenza a Claudio Magris

(ANSA) - TRIESTE, 22 OTT - Una laurea magistrale ad honorem in Giurisprudenza sarà conferita dall'Università di Parma a Claudio Magris, docente emerito dell'Università di Trieste, Accademico dei Lincei, critico, romanziere e traduttore, a testimonianza della sua attenta lettura delle dinamiche sociali e di come abbia saputo mettere in evidenza gli effetti del diritto nell'esistenza collettiva, insistendo sul tema delle "culture in movimento" e della cultura come somma e intreccio di culture diverse. Magris, "figura tra le più prestigiose del panorama intellettuale italiano" - si legge in una nota dell'ateneo di Parma -, riceverà tocco e pergamena dal rettore Paolo Andrei. La cerimonia è in programma giovedì 24 ottobre alle 11 nell'Aula Magna dell'Università (via Università 12). Dopo l'intervento del Rettore, sarà il Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza, Studi Politici e Internazionali, Giovanni Bonilini, a leggere la motivazione del conferimento, mentre la laudatio per il candidato sarà tenuta da Andrea Errera, docente di Storia del diritto medioevale e moderno. A seguire Claudio Magris terrà la sua lectio doctoralis.(ANSA).

F1: Vettel "Ferrari competitiva in Messico, ce la giochiamo"

ROMA, 22 OTT - "Negli scorsi anni siamo sempre stati competitivi in Messico anche se la Red Bull lo è stata di più. Siamo tuttavia fiduciosi di potercela giocare". Così il pilota della Ferrari Sebastian Vettel in vista del prossimo appuntamento del Mondiale di Formula 1, il Gp del Messico di domenica prossima. "Il fatto di gareggiare a oltre 2000 metri ha un forte impatto - prosegue il tedesco in dichiarazioni riportate sul sito della Ferrari -, usiamo la configurazione a massimo carico aerodinamico ma l'aria è talmente rarefatta che l'effetto che otteniamo in termini di efficienza è minimo. Si va molto veloci ma la vettura è molto difficile da gestire in curva. Su questa pista la macchina si muove molto, fatica a far lavorare nella maniera corretta le gomme ed è complicata da interpretare. Il giro di pista è breve ma non è affatto semplice azzeccare tutto nel migliore dei modi". Le considerazioni di Vettel sono confermate dal compagno di squadra, Charles Leclerc: "Questo è uno dei tracciati che conosco di meno. (ANSA).

Calcio: Genoa, ufficiale esonero di Andreazzoli

GENOVA, 22 OTT - Aurelio Andreazzoli non è più l'allenatore del Genoa. Il club ligure "informa di aver sollevato dall'incarico l'allenatore Aurelio Andreazzoli - ufficializza il club rossoblù in una nota -. Nelle prossime ore verranno ufficializzate novità relative alla composizione dello staff tecnico e convocata la conferenza di presentazione riservata agli organi di informazione". Il posto di Andreazzoli verrà preso da Thiago Motta, arrivato a Genova ieri sera e che nel pomeriggio guiderà il primo allenamento. (ANSA).

Golf, il n. 1 del mondo è sempre Koepka

(ANSA) - ROMA, 21 OTT - Grazie al successo nella CJ Cup (PGA Tour) Justin Thomas torna al 4/o posto nel ranking mondiale del golf relegando al 5/o Jon Rahm. Nella Top 10 cambiano anche le posizioni di Xander Schauffele, da 10/o a 8/o, Bryson DeChambeau (9/o) e Tiger Woods, da 9/a 10/o. Invariata quella di Francesco Molinari, che resta 11/o. Gran balzo per Francesco Laporta: il player azzurro, a segno nell'Hainan Open (primo successo in carriera sul Challenge Tour), è volato dalla 239/a alla 166/a piazza. Salto importante anche per Nicolas Colsaerts: il belga, tornato alla vittoria - 7 anni dopo l'ultima volta - nell'Open di Francia (European Tour), è passato dalla 424/a alla 196/a posizione. Il "re" è sempre Brooks Koepka. Nonostante il nuovo problema al ginocchio sinistro, che lo ha costretto a ritirarsi dalla fase finale della CJ Cup, l'americano è rimasto saldamente al vertice della classifica davanti a Rory McIlroy (secondo) e Dustin Johnson (terzo).

Cile, 10 le vittime durante le proteste

(ANSA) - ROMA, 21 OTT - Due persone sono morte carbonizzate durante il saccheggio ad un grande magazzino di materiali per l'edilizia e il bricolage, durante il quale si è sviluppato un incendio. Con queste - rileva la testata cilena Bio Bio - salgono a 10 le vittime di cui si ha notizia dall'inizio delle proteste. L'incendio si è verificato alla filiale della Costrumart di La Pintana, nella regione metropolitana. Due persone erano morte in un incendio del supermercato a San Bernardo, cinque in una situazione simile a Renca e un'altra a Santiago, colpito al torace davanti a un supermercato.

Scamarcio, padre criminale on the road

ROMA - Revenge movie, film di formazione e sicuramente di relazioni tra padre e figlio, 'Il ladro di giorni' è un po' tutto questo e ci ricorda inevitabilmente racconti simili. Firmato da Guido Lombardi e tratto dal suo romanzo omonimo (Feltrinelli), il film passato oggi alla Festa del Cinema di Roma all'interno del concorso ufficiale, parte tra le montagne del Trentino. Qui Salvo (Augusto Zazzaro), undici anni, vive con gli zii, la mamma infatti è morta. Il giorno della sua prima comunione, mentre gioca a pallone con gli amici, compare inaspettatamente, a bordo campo un uomo che scoprirà essere suo padre Vincenzo (Riccardo Scamarcio). Salvo non lo vede da troppo tempo per riconoscerlo subito, sette anni, ovvero da quando due carabinieri lo avevano portato via dalla loro casa in Puglia. Ora Vincenzo, appena uscito di prigione, ha deciso di trascorrere qualche giorno con il figlio e parte con lui verso il sud. Il ragazzino è diffidente e curioso verso questo padre dai modi spicci e armato di pistola. Ma durante questo viaggio lungo l'Italia Salvo imparerà a conoscere suo padre e ad essere meno diffidente e, allo stesso tempo, Vincenzo a provare affetto per questo figlio mai davvero vissuto. Nel personaggio del film - prodotto da Indigo Film, Bronx Film con Rai Cinema e Minerva Pictures Group con il sostegno di ben tre film commission (Trentino, Campania e Apulia) - spiega Scamarcio, "mi riconosco poco. Leggendo il copione ho subito pensato al film di Zeffirelli, 'Il campione', dove c'è appunto il rapporto tra un boxeur e un bambino. Comunque - aggiunge l'attore - il mio personaggio non è certo uno stratega, ma mi ricorda piuttosto un po' un uomo degli anni Cinquanta, un uomo alla fine molto semplice". E ancora Scamarcio non parla che bene del talentoso coprotagonista: "Antonio è uno che impara tantissimo e, dopo un po', diventa come il tuo clone, imita vezzi e abitudini. Il rapporto tra Salvo e Vincenzo è fatto più dalle cose che non si dicono". Per il regista, nato a Napoli nel 1975 e che ha collaborato, tra gli altri, con Abel Ferrara e Paolo Sorrentino, "è chiaro che Salvo subisce la fascinazione del padre. Quando entra nella sua vita Vincenzo, pur di essere amato, inizia ad imitarlo, ma tutto questo non ha nulla a che fare con un'educazione criminale, alla Gomorra". E ancora Lombardi: "Quando ero piccolo a scuola il primo della classe alla lavagna metteva una linea che divideva buoni e cattivi: mi hanno sempre interessato le ragioni del superamento di quella linea". Nel cast del film anche Massimo Popolizio, Giorgio Careccia, Vanessa Scalera, Carlo Cerciello e Rosa Diletta.

Roma, infortunato anche Cristante

(ANSA) - ROMA, 21 OTT - Continua a perdere pezzi la Roma di Paulo Fonseca. Bryan Cristante ha svolto esami strumentali che hanno evidenziato un distacco del tendine dell'adduttore destro. Nelle prossime ore, spiega il club, verrà decisa la terapia che possa garantire il miglior recupero del calciatore che comunque rischia di rivedere il campo nel 2020. Meno grave invece lo stop Nikola Kalinic che ieri con la Sampdoria ha riportato una frattura della testa del perone. L'attaccante ha già iniziato il piano di recupero che non prevede interventi chirurgici.

LE FOTO

In fiamme la Cavallerizza Reale a Torino

Fiamme alla Cavallerizza Reale, storico complesso architettonico nel centro di Torino dichiarato patrimonio dell'Unesco. L'incendio è scoppiato poco prima delle 8 e sta riguardando il tetto. Sul posto quattro squadre dei vigili del fuoco. Secondo quanto riferito dal 118, non risultano esserci feriti o intossicati

LE FOTO

Bomba day, la lunga mattinata di Bolzano in immagini

Bolzano si è svegliata presto questa domenica. Dalle 6 le prime evacuazioni, poi le strade deserte, i gesti d'affetto e di solidarietà, l'attesa, fino al lieto fine, rappresentato dal suono della sirena della protezione civile che annuncia, alle 11.43, il termine delle operazioni. Ecco gli scatti più significativi di una giornata davvero particolare (foto DLife/Matteo Groppo)

James Blunt, il mio album più onesto per le persone che amo

(ANSA) - MILANO, 20 OTT - S'intitola 'Once upon a mind' il nuovo album di James Blunt, in uscita venerdì 25 ottobre. Con una scaletta composta di undici titoli, il lavoro da studio, sesto della carriera di Blunt, riporta l'artista inglese alle radici della sua musica, quelle di 'Back to Bedlam'. "E' un album che ha molto in comune con quello del mio debutto - ha raccontato Blunt - ed è estremamente onesto". Da 'The Truth' fino a 'The Greatest', Blunt racconta il suo oggi, dopo un percorso che lo ha visto riappropriarsi di alcune di quelle solidità che pensava di avere smarrito con il successo e con tutto quello che ne deriva. "Per un certo periodo è stato come se mi fossi perso - ha spiegato il cantautore inglese, che da qualche tempo vive ad Ibiza - perché con il successo per me sono arrivati anche i problemi. (ANSA).