L'IMPIANTO

Al lido di Laives c'è posto solo per i residenti

Capienza di 600 bagnanti, l’ipotesi è limitare l’ingresso a chi abita nel territorio comunale, a Bronzolo e a Vadena. Partenza i primi di giugno con tariffe ridotte

LAIVES. Alla luce delle disposizioni in materia di prevenzione dei contagi da coronavirus, Comune di Laives e gestore del lido comunale di via Stazione stanno lavorando per riaprire l'impianto. 

Anche se ancora non ci sono indicazioni definitive, l'assessore Luca Dallago anticipa comunque che i prezzi che verranno applicati quest'anno al pubblico saranno ridotti.

C’è anche l'idea di riservare il lido di Laives esclusivamente ai cittadini locali e a quelli che abitano nel circondario, vale a dire Bronzolo e Vadena, per evitare assembramenti e sovraffollamenti davanti e dentro l'impianto natatorio comunale.

La capienza massima della struttura scende a 600 persone. La struttura dovrebbe riaprire la prima settimana di giugno.