il fatto

Non si presenta dai carabinieri: bolzanino arrestato

Il 30enne era sottoposto a sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno a Salorno ma per alcuni giorni si è reso irreperebile



BOLZANO. I militari della Stazione Carabinieri di Salorno hanno arrestato un trentenne bolzanino sorvegliato speciale per la violazione degli obblighi imposti con la sorveglianza. 

L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, da circa una decina di giorni era stato sottoposto alla sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di Salorno. La sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno – spiega l’Arma – è un provvedimento di tipo preventivo che l’autorità giudiziaria dispone, in genere su proposta del procuratore della Repubblica, a seguito di segnalazione delle forze dell’ordine. Tra le prescrizioni possono esserci l’obbligo di dimorare in un determinato comune, l’obbligo di presentarsi tutti giorni ai carabinieri, oppure il divieto di frequentare determinate persone o determinati luoghi.

L’indagato si è di fatto reso irreperibile per alcuni giorni, durante i quali non si è presentato alla caserma di Salorno, come invece avrebbe dovuto fare secondo gli obblighi imposti dal giudice.

Il giovane è stato infine rintracciato dai Carabinieri la mattina di ieri, 3 giugno, presso il suo domicilio e quindi arrestato. Arresto che è stato poi convalidato

















Altre notizie







Attualità