L'AGGRESSIONE

Regina Pacis, spintonata e rapinata dopo la messa

Magro il bottino, ma enorme lo spavento per la 63enne aggredita

BOLZANO. Una donna di 63 anni se l’è vista brutta, ieri mattina, nei pressi della chiesa di Regina Pacis, quando un giovane uomo ha usato la violenza per derubarla del poco che aveva con sé. Ben magro il bottino, appena cinquanta euro.

Ma enorme lo spavento per la donna, e grande lo sconforto per un’azione così vile, in pieno giorno, in un quartiere – tra Europa-Novacella e Don Bosco – popoloso e solidale.

Secondo quanto denunciato ai carabinieri, l’aggressione sarebbe avvenuta verso l’ora di pranzo nei pressi della chiesa. Contattato, il parroco di Regina Pacis dichiara di non aver avuto notizia dell’episodio. A quell’ora, infatti, sono poche le persone per strada.

I militari hanno passato al vaglio l’esistenza di eventuali testimoni, di impianti di videosorveglianza nella zona e di tutti gli elementi che potrebbero contribuire a ricostruire la vicenda.