Città

La qualità della vita in Alto Adige è ottima: Bolzano prima in Italia

L'indagine mette sul gradino d’onore la nostra provincia, facendola salire di un posto rispetto al 2022. Trento, invece, si piazza quarta



BOLZANO. Il capoluogo altoatesino si piazza al primo posto nell'indagine di ItaliaOggi - Ital Communications, che ha pubblicato i risultati dell’indagine, giunta alla 25esima edizione. Nel 2022 Bolzano era arrivata seconda.

Sul podio altre due città del Nord Italia, Milano al secondo posto e Bologna al terzo, che migliorano e confermano la performance del 2022 quando erano rispettivamente quinta e terza su un totale di107 città italiane. Trento segue e si piazza al quarto posto, mentre Firenze al quinto.

Fanalino di coda alcune città del sud, nello specifico Crotone in Calabria, che raggiunge lo stesso risultato del 2022, piazzandosi al 106esimo posto insieme a Caltanissetta, mentre Messina le precede al posto numero 105.

L’indagine ha considerato indicatori come lavoro, ambiente, istruzione e formazione, popolazione, reati, livello di reddito e ricchezza, sicurezza sociale, assistenza sanitaria e tempo libero. Variabili, queste, che premiano il Centro Nord. La gran parte delle 63 province su 107 dove la qualità della vita è buona o accettabile, infatti, si trova nell’arco alpino, centrale e orientale, nella pianura padana e dell’appennino tosco-emiliano, espandendosi verso Toscana, Umbria e Marche. La maggioranza delle province del Sud e delle Isole, invece, si trovano nei gruppi tre e quattro dell'indagine, dove cioè la qualità della vita è scarsa o insufficiente.

Per quanto riguarda le grandi città del Bel Paese, sembrano che si siano rialzate dopo la crisi post-covid. Oltre Milano, Bologna e Firenze, Torino si piazza invece al 31esimo posto, Roma è 33esima, guadagnando rispetto allo scorso anno circa venti posizioni.













Altre notizie

Attualità

la tragedia

Incendio in un'autofficina a Milano: tre morti e tre feriti

E' accaduto tra via Fra Galgario 8 e via Anguissola. Le vittime si trovavano all'interno di un appartamento al terzo piano dell'edificio di 6 piani in cui è sviluppato il rogo. Sarebbero un'anziana, un cittadino italiano e un'altra persona di origini straniere. Tra i feriti anche un addetto dell'officina da cui sono partite le fiamme (foto Ansa)