Maia Bassa

Merano, sigarette e “Gratta e vinci” per un colpo da 30 mila euro

Raid notturno nel bar-tabacchi Monopol, spariti anche dei contanti. Alcune telecamere oscurate con lo spray, altre hanno però ripreso la scena dell’irruzione: sarebbero almeno sei i componenti della banda



MERANO. Furto con modalità fuori dal comune per la nostra città, in un bar tabaccheria di Maia Bassa. Il bottino della banda, che pare fosse composta da almeno sei persone e che ha agito nel pieno della notte, è di circa 30.000 euro tra sigarette, “Gratta e vinci” e contanti. I responsabili dell'esercizio pubblico, il Monopol di via Parrocchia, hanno già consegnato i filmati delle telecamere di sorveglianza alle forze dell'ordine. Ma non tutte le immagini riprese dalle numerose videocamere posizionate nel locale saranno utilizzabili, perché nella loro irruzione i ladri hanno provveduto ad oscurare con uno spray alcuni video circuiti a dimostrazione che sapevano benissimo dove e come agire.

L'azione si è sviluppata lunedì notte verso le 2.20 ed è durata il tempo di soli nove minuti. Cinque i componenti della banda, tutti incappucciati, che con due piedi di porco e due asce da falegname hanno forzato la porta d'ingresso del locale.

A questo punto, a colpo sicuro hanno provveduto ad oscurare con uno spray le videocamere di sorveglianza, anche se evidentemente non erano a conoscenza del fatto che all'esterno e all'interno del locale sono presenti ulteriori telecamere nascoste che così hanno ripreso tutte le azioni del furto, dalla forzatura della porta alla rapida azione di saccheggio. Il fatto che, con buona probabilità, la banda conoscesse le abitudini del gestore sono confermate anche da un altro inquietante particolare.

Infatti, per tutto il tempo del furto, un sesto membro del gruppo è rimasto posizionato di fronte all'entrata dell’abitazione del gestore del locale che si trova a pochi passi dal luogo del furto. Il sesto uomo ha così potuto controllare i movimenti dell'esercente che di solito ben prima dell’alba esce di casa per recarsi sul posto del lavoro, visto che il bar tabaccheria apre molto presto al mattino. Anche il “palo” è stato ripreso da una videocamera le cui immagini, assieme a quelle registrate all’interno del locale, sono già state consegnate alle forze dell'ordine.

Nel giro di soli nove minuti i malviventi hanno riempito un sacco da giardiniere con 400 stecche di sigarette oltre a “Gratta e vinci” per un valore di circa 2.500 euro, provvedendo anche a svuotare la cassa nella quale si trovavano circa 4.500 euro. È proprio dalle immagini di sorveglianza che si capisce come la banda abbia agito in modo del tutto coordinato, a dimostrazione del fatto che sapevano esattamente cosa cercare, dove e in che momento agire.

A questo punto, i componenti della “gang” se la sono data a gambe e qui, spiegano i responsabili dell'esercizio, in aiuto degli inquirenti entreranno in gioco alcune videocamere della zona che avrebbero ripreso la fuga. Da una prima ricostruzione è probabile che nelle vicinanze almeno una vettura attendesse i ladri per organizzare una fuga, anche se per motivi ancora tutti da chiarire dietro le loro spalle i malviventi hanno lasciato cadere alcune stecche di sigarette che, appunto, indicherebbero la via di fuga scelta verso la zona caserme. Sull’identità degli autori di questo rocambolesco furto, i responsabili dell'esercizio commerciale hanno dei sospetti. Tra i clienti abituali, alcuni nei giorni seguenti alla razzia alcuni non si sarebbero presentati. J.M.

















Altre notizie







Attualità