il rogo

Rio Pusteria, maso Santner distrutto dal fuoco nella notte: undici evacuati, due intossicati

Impegnati nelle operazioni di spegnimento oltre 200 pompieri volontari (foto Vf volontari)

IMMAGINI. L'intervento dei vigili con le fiamme che avvolgono l'edificio



RIO PUSTERIA. Un pauroso incendio partito attorno alle 21.30 di ieri, 30 gennaio, ha devastato il maso Santner, a Rio Pusteria. All'arrivo dei vigili del fuoco l'edificio era già avvolto dalle fiamme. Il veloce intervento di oltre 200 pompieri volontari ha permesso di evitare che l'incendio si propagasse ad altri edifici. Undici le persone evacuate e due leggermente intossicate, fra cui un vigile del fuoco.

Rio Pusteria, 200 vigili al lavoro per spegnere il rogo di Maso Santner

Il veloce intervento dei pompieri ha permesso di evitare che l'incendio si propagasse ad altri edifici. Undici persone evacuate, due leggermente intossicate (foto Vf volontari)

Proseguono le operazioni dei vigili del fuoco per il completo spegnimento dell’incendio.

L'acqua utilizzata per spegnere è stata prelevata con più pompe ed è stata stesa una lunga linea per l'approvvigionamento idrico. La causa dell'innesco al momento non è ancora nota, il Corpo permanente di Bolzano svolge le indagini in merito. Durante le operazioni di spegnimento un vigile è rimasto lievemente ferito.

Rio Pusteria, il rogo di Maso Santner visto dall'alto

In queste immagini si vede l'entità dell'incendio che alle 21.30 di martedì 30 gennaio ha devastato la struttura. Più di 200 i vigili del fuoco intervenuti. Undici gli evacuati, due gli intossicati (video Vf Rio Pusteria)













Altre notizie

Podcast

Il Trentino nella Grande Guerra: la mobilitazione trasforma città e valli

Poche settimane dopo l’attentato di Sarajevo, il re Vittorio Emanuele III nomina un nuovo capo di stato maggiore: è il generale Luigi Cadorna. È l’uomo che manderà al massacro, nei combattimenti in trincea, una generazione di italiani. In Trentino continua l’affluenza in città dei richiamati: non solo uomini, ma anche muli e cavalli.

Attualità