VIABILITà

Trasporto pubblico in Alto Adige, aggiudicati i dieci lotti

Il bando europeo aperto a fine febbraio comprende servizi per 21 milioni di chilometri annui, per un valore totale di 714 milioni di euro, per un periodo di dieci anni

BOLZANO. La Provincia di Bolzano ha da poco aggiudicato i dieci lotti del bando per l'affidamento in concessione dei servizi di trasporto pubblico di linea extraurbano con autobus dopo aver verificato eventuali offerte anormalmente basse e non avendo riscontrato irregolarità nelle offerte consegnate.

I vincitori di tutti i 10 lotti sono stati confermati. Per i lotti uno (Bassa Atesina), tre (Sciliar - Val Gardena) e quattro (Val Venosta) le concessioni sono state aggiudicate all'impresa "Simobil", per i lotti cinque (Alta Val d'Isarco), sei (Valle d'Isarco) e sette (Bassa Pusteria) al gruppo d'imprese "Pizzinini/Auto Rainer", per i lotti otto (Val Badia), nove (Valle Aurina e Brunico) e dieci (Alta Pusteria) al gruppo d'imprese "Serbus/Taferner/Holzer/Seiwald" e per il lotto due (Val d'Ega) al consorzio "KSM/CAA".

Con l'aggiudicazione parte il termine dilatorio per passare poi alla stipulazione dei contratti, informa una nota.

Il bando europeo aperto a fine febbraio comprende servizi per 21 milioni di chilometri annui, per un valore totale di 714 milioni di euro, per un periodo di dieci anni. 

ogni azienda o gruppo ha potuto partecipare a tutti i dieci lottI, ma con una limitazione all'aggiudicazione di un massimo di tre dei dieci lotti del bando per ogni partecipante. In totale sono state presentante fino all'8 giugno in tutto 44 offerte per i 10 lotti da parte di 17 aziende o gruppi di aziende.