Libri / L’occasione

“L’euro, i tassi e la Bce”: per i nostri lettori una guida per orientarsi nel mare della finanza

Da sabato 27 aprile in edicola a un prezzo speciale il libro di Donato Masciandaro che indaga “la voliera di Francoforte, tra falchi, colombe, pavoni e corvi”



L’euro, i tassi, la Bce. Insomma, i nostri soldi e i nostri risparmi. Non è mai facile orientarsi nel complesso mondo della finanza globale e riuscire a interpretare le tendenze di politica monetaria che indirizzano l’Europa è una delle sfide più importanti. Alla quale prova a rispoindere Donato Masciandaro, professore ordinario di Economia Politica, titolare della cattedra di Economia della Regolamentazione Finanziaria all’Università Bocconi di Milano, dove dal 2018 è Direttore del Centro di Ricerca Baffi. Masciandaro è l’autore del libro “L’euro, i tassi e la Bce: la voliera di Francoforte tra falchi, colombe, pavoni e corvi”, edito da Il Sole 24 Ore. Una guida importante, che da sabato 27 aprile e fino al 27 maggio sarà in edicola a disposizione dei lettori dell’Adige a soli 9,90 euro, oltre al prezzo del quotidiano, e in libreria al prezzo di 14,90 euro.


La Bce tra Scilla e Cariddi: individuare la rotta della normalizzazione monetaria tra il rischio di una inflazione resiliente e quello di una recessione latente, chiedendosi anche che ne sarà della “svolta verde” voluta dalla presidente Lagarde. Per capire dove sta andando la Bce, occorre guardare a una scelta strategica fatta nel 2022: passare dagli annunzi monetari all’ambiguità, con i due rischi che ne derivano. Primo: aumentare i costi reali di una politica disinflazionistica e le probabilità di recessione. Secondo: aumentare la pressione politica sulla condotta della politica monetaria, mettendo in discussione l’assetto istituzionale, indipendente, della Bce. L’ambiguità accentua i possibili effetti destabilizzanti della dialettica che nel consiglio della Bce può emergere tra i fautori di politiche più o meno restrittive (falchi contro colombe), ma può determinare anche l’emergere di comportamenti opportunistici (i pavoni) o sleali (i corvi) da parte di singoli banchieri centrali.













Altre notizie

Attualità

la tragedia

Incendio in un'autofficina a Milano: tre morti e tre feriti

E' accaduto tra via Fra Galgario 8 e via Anguissola. Le vittime si trovavano all'interno di un appartamento al terzo piano dell'edificio di 6 piani in cui è sviluppato il rogo. Sarebbero un'anziana, un cittadino italiano e un'altra persona di origini straniere. Tra i feriti anche un addetto dell'officina da cui sono partite le fiamme (foto Ansa)