Klimahouse, i vantaggi dell’edilizia sostenibile 

Fiera Bolzano. Da oggi al 25 gennaio la manifestazione con decine di eventi: dalle progettazioni che riducono i consumi ai convegni, dai tour alla scoperta degli edifici certificati alle consulenze

Bolzano. Come rendere più green e vivibile uno spazio abitativo? Quali vantaggi comporta una certificazione edilizia? Una struttura in legno è affidabile tanto quanto una tradizionale? Quanto risparmio con una casa energetica efficiente? Sono solo alcune delle domande cui darà una risposta Klimahouse 2020, la fiera internazionale per l’efficienza energetica e il risanamento in edilizia che si terrà negli spazi di Fiera Bolzano da oggi al 25 gennaio (orario 9-18). L’evento, giunto quest’anno alla sua quindicesima edizione, si concentrerà sulle più innovative e moderne forme di progettazione capaci di offrire una sensibile riduzione di consumi insieme al più alto livello possibile di benessere per chi le abita. Una manifestazione all’insegna del claim “Costruire bene. Vivere bene” che affronta a 360 gradi il tema della sostenibilità rivolgendosi agli esperti del settore, ma anche agli utenti finali che vogliono portare un vero e proprio cambiamento anche nelle proprie abitazioni.

Proprio per fornire un utile servizio a quei proprietari di casa interessati a costruire o riqualificare energeticamente le proprie abitazioni, Klimahouse 2020 proporrà, accanto al vasto programma fieristico, i Tours “Living Experience”. Le escursioni, organizzate dalla Fondazione Architettura Alto Adige, guideranno gli interessati alla scoperta di edifici certificati CasaClima, esempi concreti di sostenibilità applicata all’edilizia, con professionisti qualificati pronti a rispondere ai principali quesiti su come migliorare la qualità abitativa delle proprie case aumentandone contemporaneamente anche il valore immobiliare. Klimahouse è diventata un successo di pubblico anche grazie ai suoi momenti di formazione e informazione unici nel loro genere: oltre alle conferenze specialistiche, ai pitches delle startup e alle visite guidate, il programma prevede grande attenzione anche ai consumatori finali che intendono costruire o risanare la propria casa o il proprio appartamento.

Tutti i giorni, presso lo stand dell’Agenzia CasaClima, consulenti specializzati saranno a disposizione per rispondere ancora una volta – gratuitamente - a tutte le domande sull'efficienza energetica degli edifici e sulle ristrutturazioni.

Inoltre sono in calendario alcuni appuntamenti pomeridiani di consulenza “straordinaria”: giovedì 23 sarà dedicato ad Arca - che ha stretto una collaborazione tecnica con CasaClima, avviando un lavoro di certificazione congiunta per edifici in legno – e ai programmi Ue, con la presenza di esperti della Commissione europea. Questi saranno presenti anche nel pomeriggio di venerdì 24, assieme all’Ufficio Risparmio energetico della Provincia di Bolzano che, a sua volta, sarà a disposizione anche durante tutta la giornata di sabato 25.

La sostenibilità e il ridotto impatto ambientale che garantiscono le nuove forme di progettazione oltrepassano gli spazi della fiera e rendono partecipi del confronto, non solo comunicatori e professionisti del settore, ma anche insegnanti, studenti e persone interessate al tema dell’attuale cambiamento climatico. Un problema cui sarà dedicato lo spazio di “Isola Ursa”, progetto realizzato in collaborazione con Klimahouse e promosso dall’azienda leader nel campo dell’isolamento termico e acustico Ursa Italia. Giunto alla sua terza edizione, “Isola Ursa” fa ritorno nel piazzale d’ingresso della Fiera per promuovere una consapevolezza e cultura della sostenibilità ambientale che abbraccia ogni aspetto della vita quotidiana.

A popolarsi per le iniziative di Klimahouse 2020 saranno anche gli spazi della Libera Università di Bolzano che saluterà l’inizio della fiera internazionale con un importante convegno dal titolo “Emergenza climatica: cosa succede in Alto Adige?” in calendario oggi mercoledì 22 gennaio. unibz ospiterà poi gli oltre 60 ragazzi dai 14 ai 21 anni, provenienti da ogni parte d’Italia, che si confronteranno nella due giorni dell’hackathon “Onda Z@Klimahouse2020” proponendo le proprie idee e soluzioni per il futuro del «green building».

©RIPRODUZIONE RISERVATA.