Fondi Ue: premio ASOC-ANSA al liceo Fermi di Aversa



BRUXELLES -Il team Smaf (Scacco matto alle frodi) del Liceo scientifico Enrico Fermi di Aversa è il vincitore del premio ANSA assegnato nell'ambito della decima edizione della competizione tra scuole medie superiori organizzato da Asoc, a scuola di Opencoesione. L'iniziativa prevede che gruppi di studenti di licei e istituti vari compiano un esercizio di monitoraggio civico dei progetti realizzati sul loro territorio grazie all'uso dei fondi strutturali Ue per valutarne la validità e l'impatto.

I liceali del Fermi hanno analizzato approfonditamente il progetto '846-Gioco legale e responsabile' realizzato dall'Agenzia delle dogane e dei monopoli per rafforzare i sistemi di business intelligence e accertare comportamenti fraudolenti da parte dei giocatori e dei concessionari. Il premio è stato assegnato in funzione della qualità dei contenuti elaborati e dei format narrativi utilizzati, in particolare l'articolo di data journalism, il servizio video e il podcast in cui sono state sintetizzate le informazioni raccolte.

In occasione della decima edizione del premio Asoc sono stati assegnati anche altri tre riconoscimenti. Un altro team del Fermi di Aversa - il Social rescue team - si è aggiudicato il premio Senato della Repubblica per l'indagine svolta sul progetto di riqualificazione dell'area sita in località Selvalunga. All'Itc Merendino di Capo d'Orlando è invece andato il premio Fondazione G. Agnelli per per il monitoraggio del progetto Dental design, mentre l'Iis Enaudi di Chiari, in provincia di Brescia, si è aggiudicato il premio del museo M9 di Mestre per l'analisi della costruzione dell'impianto di depurazione della Valle Trompia.

Nei dieci anni di vita di Asoc le azioni di monitoraggio dei progetti finanziati sul territorio nazionale con fondi dell'Unione europea hanno coinvolto oltre 34300 studenti, più di 2800 insegnanti e hanno portato ad analizzare e valutare oltre 1400 iniziative. 









Altre notizie



Attualità

la tragedia

Incendio in un'autofficina a Milano: tre morti e tre feriti

E' accaduto tra via Fra Galgario 8 e via Anguissola. Le vittime si trovavano all'interno di un appartamento al terzo piano dell'edificio di 6 piani in cui è sviluppato il rogo. Sarebbero un'anziana, un cittadino italiano e un'altra persona di origini straniere. Tra i feriti anche un addetto dell'officina da cui sono partite le fiamme (foto Ansa)