A raccogliere campioni di Marte sarà un robot italiano



(ANSA) - ROMA, 19 LUG - Sarà italiano il braccio robot che preleverà i campioni marziani che saranno portati a Terra dall'ambizioso Mars Sample Return, programma della Nasa realizzato in collaborazione con l'Agenzia Spaziale Europea (Esa). A realizzare il braccio robotico denominato Sample Transfer Arm sarà Leonardo, a capo di un consorzio industriale europeo: l'accordo è stato siglato in occasione del Salone internazionale dell'aeronautica di Farnborough, in Inghilterra.

"Questo contratto conferma la nostra leadership nella robotica spaziale, una competenza fondamentale nell'esplorazione planetaria e nelle operazioni in orbita", ha affermato Gabriele Pieralli, Managing Director della Divisione Elettronica di Leonardo. Lungo 2,5 metri e strutturato come un braccio umano - con 'spalla', 'gomito' e 'polso' - il robot è dotato di videocamere e un cervello che gli permetterà di identificare e prelevare in autonomia le provette con i campioni di terreno marziano che sta raccogliendo in questi mesi il rover Perseverance. Il braccio sarà consegnato da Leonardo nel 2025 e installato sul Sample Retrieval Lander della Nasa che avrà il compito di raccogliere i campioni e trasferirli su un piccolo razzo che porterà i materiali verso il nostro pianeta dove sarà poi intercettato dall'Earth Return Orbiter dell'Esa che infine porterà i materiali a Terra. "Questo braccio robotico è una testimonianza della quantità enorme di competenze e know-how di cui disponiamo in Europa", ha commentato David Parker, Direttore di Esplorazione Umana e Robotica di Esa. E in particolare dell'Italia che supporta l'ambizioso progetto di portare a Terra campioni di Marte attraverso l'Agenzia Spaziale Italiana (Asi): "Il contratto firmato oggi segna un nuovo successo della filiera industriale italiana che si conferma come un riferimento a livello internazionale nelle missioni di esplorazione e, in questo caso in particolare, nel settore sfidante ed innovativo delle tecnologie robotiche", ha detto il presidente di Asi, Giorgio Saccoccia. (ANSA).















Altre notizie









Attualità