hockey

Bolzano, e sono tre

Dopo il doppio successo col Bratislava i Foxes vincono anche a Linz

LINZ -  Nove punti guadagnati su nove a disposizione nella settimana di ritorno sul ghiaccio per l’HCB Alto Adige Alperia, che a Linz si impone per 3 a 1 sugli Steinbach Black Wings 1992. Un match dominato in lungo e in largo dai biancorossi, mai in difficoltà e premiati dalle reti di Bernard, Halmo e Catenacci. Una vittoria che proietta i biancorossi al terzo posto in classifica, a -2 dal Vienna (una partita in più) e a – 6 dal Graz (quattro partite in più). 
La cronaca. Coach Greg Ireland ripropone lo stesso schieramento visto mercoledì contro Bratislava, invertendo solo Giliati e Halmo nelle rispettive linee. Out Pitschieler per turnover. 
Nel primo tempo è dominio biancorosso. I Foxes, anche in virtù di un powerplay, mettono subito grande pressione a Gracnar, che si difende come può. Il goalie sloveno però deve capitolare al 07:14: Robertson lascia partire una conclusione dalla blu che trova la deviazione vincente di Anton Bernard. 1 a 0 seconda rete in due partite per il capitano dei Foxes. Passano quattro minuti e il Bolzano raddoppia: disco d’oro di Bardaro per l’inserimento perfetto di Mike Halmo, one-timer e disco all’incrocio dei pali. I biancorossi continuano a spingere e sfiorano a più riprese il tris, in particolare con Bardaro che chiama Gracnar all’intervento miracoloso con la pinza.
Nel periodo centrale il Bolzano continua a tenere in mano il pallino del gioco, con il Linz che non riesce a rendersi pericoloso dalle parti di Irving. Iniziano poi a fioccare le penalità e, in situazione di 4 contro 4, gli ospiti centrano la terza rete: è Catenacci a innescare l’azione, creando confusione davanti alla gabbia austriaca, e poi a spingere in rete un disco rimasto vagante a pochi centimetri dalla porta. I Black Wings ci provano con Lebler, troppo macchinoso nella ripartenza, e poi in powerplay, ma Irving è attento: alla seconda sirena il risultato è di 0-3. 
Il terzo drittel resta in controllo dei Foxes, che sfiorano il poker con Miceli e continuano a rischiare poco o nulla. Il Linz prova ad accorciare con Hytönen, Irving mantiene lo shutout che viene rovinato però nel finale da Stefan Gaffal, che di prima intenzione centra il goal della bandiera sull’assist di Dorion. 
Bernard e compagni potranno adesso contare su qualche giorno di pausa, per poi tornare sul ghiaccio del Palaonda giovedì 26 novembre ancora contro i Black Wings. Sarà l’inizio di un tour de force con quattro partite in sei giorni tra le mura di casa. 

Steinbach Black Wings 1992 – HCB Alto Adige Alperia 1 – 3 [0-2; 0-1; 1-0]
Reti: 07:14 Anton Bernard (0-1); 11:33 Mike Halmo (0-2); 30:23 Dan Catenacci (0-3); 57:20 Stefan Gaffal (1-3)
Arbitri: Siegel, Smetana / Gatol, Riecken
Spettatori: porte chiuse