IL SONDAGGIO

La giusta alleanza per l'Svp: Pd e Verdi davanti, ma vincono gli incerti

Gli elettori: meglio il centrosinistra con la Svp, poi Freiheitlichen, M5S e Lega. Il 64% dei sudtirolesi, però, non esprime una scelta, rispetto al 32% degli italiani

TUTTI I PARTICOLARI SUL GIORNALE IN EDICOLA

BOLZANO. L’alleato tradizionale Pd a pari merito con i Verdi. Sono queste le due principali opzioni di alleanza per la Svp suggerite dagli elettori che hanno risposto al nostro sondaggio. A seguire, Freiheitlichen, M5S, Lega e le altre forze politiche.

Ma il partito più forte è quello del «non so». Nel sondaggio del nostro giornale non ha mai toccato punte così alte. Il 54 per cento degli intervistati ha scelto la voce «non so-nessuna risposta» alla domanda sulle alleanza per la futura giunta provinciale. E gli incerti sono addirittura il 64 per cento tra i sudtirolesi. Un dato che spicca, rispetto al 32% degli incerti italiani. Molto alto il «non so» anche tra i ladini, con il 46 per cento.

È questa la penultima puntata della pubblicazione del sondaggio in vista delle elezioni provinciali del 21 ottobre, effettuato dall’istituto Market di Linz (Austria), su commissione di Alto Adige, Dolomiten e Zett. Domani, domenica 19 agosto, ultima tappa con il focus sul traffico. 

La metodologia. Il sondaggio è stato effettuato tra il 10 e il 24 luglio 2018 attraverso interviste telefoniche. Gli intervistati sono stati 1059, dei tre gruppi linguistici: 700 persone del gruppo tedesco, 309 del gruppo italiano e 50 del gruppo ladino. Il margine di errore statistico relativo al campione di 1059 intervistati viene attestato sul 3,07 per cento. 

TUTTI I PARTICOLARI SUL GIORNALE IN EDICOLA