SANITA'

Ospedali di Merano, medici in arrivo da Bologna e Rovigo

Dal 1° dicembre la soluzione del Comprensorio di fronte alla carenza di personale. Previsti specialisti per il Tappeiner e per Silandro, coinvolta anche la srl altoatesina

MERANO. Dal 1° dicembre prossimo i reparti di anestesia e pediatria di Silandro e il reparto di anestesia dell’ospedale Tappeiner potranno fare fronte all’ormai cronica carenza di personale medico grazie alle società vincitrici dell’appalto indetto dal Comprensorio sanitario nei mesi scorsi.

Non medici quindi selezionati e assunti singolarmente dalla sanità pubblica, ma aziende partecipanti alla gara che metteranno a disposizione le presenze mediche richieste per i prossimi due anni, ovvero fino al 30 novembre 2020.

Questo il percorso intrapreso nei mesi scorsi per la prima volta dalla direzione del Comprensorio sanitario, dopo che i rinnovati concorsi per assunzione di medici non avevano avuto l’esito sperato. L’appalto a società esterne riuscirà in un certo modo anche ad aggirare la richiesta del patentino linguistico, che in questi anni è stata la prima delle limitazioni che si ponevano davanti ad eventuali aspiranti provenienti da fuori Alto Adige. Il Comprensorio aveva messo in palio 4,41 milioni di euro, alla fine ne basteranno 3,84 oltre all’iva. E in questi mesi c’è stato anche il tempo per costituire una società ad hoc altoatesina, nata per candidarsi alla fornitura di medici per i due reparti ospedalieri di Silandro, l’anestesia e la pediatria. Solo in un caso però l’offerta presentata ha dato il risultato sperato.

La Medical Service Südtirol srl fornirà i propri medici al reparto di pediatria dell’ospedale di Silandro a fronte di una contropartita biennale di 1,34 milioni di euro. Il personale medico per il reparto di anestesia sempre del capoluogo venostano sarà invece fornito dalla Global Medical Solutions srl di Rovigo, che per i due anni di attività in Venosta percepirà 1,03 milioni di euro. Toccherà molto probabilmente ai pochi medici locali già inseriti nel reparto sopperire alla mancanza di conoscenza della lingua tedesca, ma meglio un medico preparato e competente che un principiante in grado di parlare la lingua tedesca. La fornitura di medici per il reparto di anestesia dell’ospedale di Merano sarà invece garantita dalla Cmp Global Medical Division di Bologna in quanto unica società partecipante per l’ospedale Tappeiner. Il comprensorio pagherà per la fornitura di medici 1,46 milioni di euro.