Sclerosi multipla, un nanodispositivo migliora i sintomi

(ANSA) - ROMA, 04 LUG - Funziona contro i sintomi della sclerosi multipla (difficoltà posturali, rigidità muscolare, dolore, scarsa flessibilità etc) un nanodispositivo che 'spara' impulsi luminosi innocui della stessa lunghezza d'onda usata nella terapia laser (ultra debole), verso il corpo.    Secondo una nota, si tratta di un dispositivo medico tutto italiano, privo di effetti collaterali, certificato CE e registrato al Ministero della Salute, testato presso la Sapienza di Roma (master di Posturologia) e presso l'Università di Sassari, Facoltà di Medicina, dall'Istituto Auxologico Italiano ed altre Università. L'efficacia del dispositivo - TaoPatch - è stata verificata su 28 pazienti in un lavoro pubblicato sulla rivista francese HEGEL.    TaoPatch migliora le condizioni fisiche del movimento, del dolore, il benessere generale, l'aspetto emotivo e riduce il peso che la sclerosi multipla ha sui pazienti.    Lo studio è stato condotto da Alberto Lomeo (ex primario di chiururgia vascolare al Cannizzaro di Catania), iniziato nel 2014 in collaborazione con Domenico Garsia (chirurgo), Giuseppe Cacciaguerra (chirurgo vascolare presso il Cannizzaro di Catania), con l'aiuto di Antonio Scolaro (attuale primario di chirurgia vascolare al Cannizzaro di Catania).