Torna  la Trilogia della Pianura di Kent Haruf

Oscar Mondadori riporta in libreria la “Trilogia della pianura” di Kent Haruf, in seguito ad un accordo con NN, l’editore indipendente che l’aveva in catalogo fino ad oggi. La traduzione è affidata Fabio Cremonesi. A maggio uscirà, sempre per Mondadori, anche una nuova edizione de “Le nostre anime di notte”, romanzo slegato dalla trilogia ma sempre ambientato nell’immaginaria cittadina di Holt, in Colorado. È, questa, un’ottima occasione per riscoprire ...


Tornano i racconti  di Dylan Thomas 

Comico e magico sono due fra gli aggettivi che si usano più spesso per descrivere la prosa di Dylan Thomas, il grande poeta gallese la cui influenza sul panorama culturale del secondo dopoguerra (e anche sulla cultura cosiddetta "pop") è pari forse solo a quella di Allen Ginsberg, almeno nel campo della poesia. In realtà non si spiega mai abbastanza che i racconti di Thomas sono innanzitutto racconti realisti, anche se trasfigurato da un linguaggio ...

Lonely boy, vita solitaria di un Sex Pistol

Ogni tanto in questa rubrica segnaliamo libri musicali. È il caso di “Lonely Boy” (Uk, 2017, in Italia uscito per Salani nel 2021) di Steve Jones, chitarrista dei Sex Pistols. Se lo si mette vicino alla prima biografia di Jonnhy Rotten/Lydon “No Irish, No Blacks, No Dogs” (pubblicata nel lontano 1994, e poi più volte ristampata), si capisce perché la band di “Anarchy in the UK” è stata e rimarrà nella storia la vera matrice del punk, con buona pace ...


Lo stupefacente Augustus di John Williams

Mondadori pubblica un Meridiano che raccoglie l’intero corpus degli scritti editi e inediti di John Williams, autore americano divenuto molto popolare anche in Italia qualche anno fa con Stoner, romanzo pubblicato in origine nel 1965 che oggi potremmo affiancare all’ultimo film di Wim Wenders, Perfect Days, essendo dedicato alla vita, apparentemente remissiva (resiliente?) di un uomo qualunque. Il cofanetto, con introduzione di Francesco Pacifico, ...

Perché bisogna rileggere "Danubio" di Magris

Danubio, il capolavoro di Claudio Magris, uscì nel 1986. Un’epoca lontanissima dall’attuale. Pensateci: nel 1986 c’era ancora la Cortina di Ferro, a separare i paesi appartenenti all’alveo liberal-democratico da quelli socialisti. Il libro di Magris ottenne un successo strepitoso, di critica e di pubblico. “Un libro che difende la memoria storica dell’Europa”, lo definì l’autore. A tanti anni di distanza, quali sono i motivi che possono spingerci ...


Polly Barton, una prospettiva scabrosa

Porno – una storia orale” dell’inglese Polly Barton, che è anche saggista e traduttrice dal giapponese, uscito in Italia per La Tartaruga a fine 2023, è a prima vista un testo scabroso. In verità potrebbe fare pensare anche al “noioso” di qualche inchiesta puramente quantitativa: chi fa cosa, in che percentuale, ecco un grafico, e così via. Invece no. Cominciamo col dire che il libro di Barton è fatto di conversazioni. Il tema quindi è affrontato ...

I cloni rassegnati di Kazuo Ishiguro siamo noi

“Non lasciarmi” di Kazuo Ishiguro, Nobel per la letteratura nel 2017, è una splendida meditazione sulla caducità della vita, travestita da romanzo distopico. La trama è nota, anche perché dopo il libro, uscito in Inghilterra nel 2005 e in Italia l’anno successivo, è stato girato anche un film, nel 2010. In breve sintesi, se all’inizio ci sembra di avere a che fare con un classico romanzo inglese, che racconta le piccole-grandi vicende che si svolgono ...