CRIMINALITA’

Bolzano, la polizia arresta un borseggiatore seriale: derubava gli anziani sugli autobus

Le vittime erano tutte ultrasettantenni o ultraottantenni: di circa 10.000 euro il bottino

BOLZANO. Un borseggiatore seriale che aveva scelto come “prede” anziani di 70 e 80 anni sugli autobus.

Nella giornata di venerdì, gli Agenti della Squadra Mobile della Questura di Bolzano hanno tratto in arresto T.F.B., cittadino senegalese di 52 anni, con precedenti di polizia a carico, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, richiesta dalla Procura della Repubblica di Bolzano per furto aggravato, ricettazione e indebito utilizzo di carte di pagamento.

In particolare, l’estate scorsa, i poliziotti della Squadra Mobile intraprendevano un’attività di indagine su una preoccupante serie di furti avvenuti sugli autobus del trasporto urbano di Bolzano, principalmente ai danni di persone anziane derubate del portafoglio.

Grazie alla visione delle telecamere poste sui mezzi pubblici e ad alcuni servizi mirati svolti a bordo degli stessi, i poliziotti della Squadra Mobile individuavano l’autore, un cittadino straniero residente in Lombardia, a cui venivano contestati una decina di furti avvenuti con lo stesso modus operandi.

Il prosieguo dell’attività consentiva di accertare come il ladro, dopo i furti, effettuasse con le carte di pagamento rubate anche prelievi presso sportelli bancomat ovvero acquisti all’interno di alcuni esercizi commerciali della città, ricavandone, in tutto, un profitto illecito di circa 10.000 euro.

I poliziotti della Questura hanno rintracciato l’uomo a Ponte San Pietro (BG), dopo esser rientrato da qualche giorno dal suo Paese d’origine.