meteo

Caldo, l’allarme del Ministero della Salute: giovedì 4 Bolzano tra le città più a rischio

Il capoluogo altoatesino tra le città più calde d’Italia. Giovedì il bollino rosso: i rischi non saranno solo per i più fragili

PROTEZIONE CIVILEBolzano già in allerta arancione. Torna anche l’incubo degli incendi



BOLZANO. Mercoledì 3 agosto e giovedì 4 saranno due giornate di caldo estremo in Alto Adige. In particolare, dopodomani saranno tre le città con il massimo livello d’allerta in Italia: Palermo, Perugia e Bolzano.

A contrassegnare con il “bollino rosso” i tre centri urbani è il bollettino sulle ondate di calore del ministero della Salute, che indica il massimo livello di rischio caldo per tutta la popolazione, non solo per i più fragili.

Ventisette i centri urbani presi in considerazione dal ministero. Se oggi l'unico bollino rosso è Palermo, domani si aggiungerà Perugia e dopodomani Bolzano.

Pochi anche i centri urbani con bollino arancione (rischio salute solo per i più fragili), ma Bolzano è sempre in lista: oggi (martedì 2) sono Bolzano e Perugia, domani (mercoledì 3) Bolzano e Brescia.

I bollini rossi potrebbero aumentare con la nuova ondata di calore prevista dai meteorologi. «La massa d'aria molto calda associata al nuovo rinforzo dell'anticiclone Nord-africano, già a metà settimana - spiegano a Meteo Expert - riporterà le temperature massime verso valori diffusamente intorno ai 35 gradi e con punte prossime ai 38 nelle zone interne».

Valori più contenuti, mitigati dalle brezze marine, si registreranno lungo le coste. L'ondata di caldo si attenuerà da domenica, in modo più evidente al Nord.

Nel suo bollettino sulle ondate di calore, il ministero della Salute fornisce alcuni consigli per 'vincere' il caldo: evitare di esporsi al sole nelle ore più calde della giornata, evitare le zone trafficate, uscire nelle ore più fresche, assicurare un adeguato ricambio d'aria e usare correttamente il condizionatore, mangiare leggero, consultare il medico sulle terapie farmacologiche sono alcuni dei suggerimenti.

















Altre notizie







Attualità