hate speech

Insulti sessisti alla consigliera Brigitte Foppa, la Procura prolunga le indagini

L'esponente dei Verdi si era opposta all’archiviazione

BOLZANO. La Procura di Bolzano intende proseguire le indagini per identificare l'autore dei pesanti insulti sessisti rivolti su Facebook alla consigliera provinciale dei Verdi Brigitte Foppa. Dopo una richiesta di archiviazione, alla quale la consigliera si era opposta, ne era arrivata una seconda.

"Non sono stata contattata nemmeno una volta dall'ufficio del pubblico ministero. Eppure avrei avuto alcune informazioni importanti sull'identità di almeno uno degli haters", aveva dichiarato la consigliera, “non è possibile che si possa insultare e minacciare senza avere delle conseguenze”.

Ora però gli inquirenti intendono proseguire gli accertamenti per cercare di identificare il responsabile.