carabinieri

Valle Aurina, sequestrate cocaina e hashish per 100mila euro di valore: arrestato un uomo di 31 anni

Secondo le stime dei militari, dagli stupefacenti confiscati sarebbe stato possibile ricavare oltre 3700 dosi di cocaina e quasi 1900 dosi di hashish



BRUNICO. Nel proseguo dell’attività d’indagine tesa alla prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti in Valle Aurina, lo scorso 13 novembre i carabinieri di Brunico e Cadipietra hanno proceduto all’arresto di un uomo di 31 anni di cittadinanza marocchina il quale a seguito di perquisizione personale, veicolare e domiciliare è stato trovato in possesso complessivamente di 780 grammi di cocaina, già suddivisa in 15 confezioni e 200 grammi di hashish unitamente ad un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento.

L’ingente quantitativo di sostanza stupefacente è stata analizzata dal Lass, il Laboratorio di analisi sostanze stupefacenti di Laives, ed è emerso che dalla droga sequestrata sarebbero stati ricavabili ben 3.706 dosi di cocaina, 1.871 dosi di hashish, che avrebbe “fruttato” nella vendita al dettaglio circa 100 mila euro.

L’arresto del 31 enne, già censito nelle Banche Dati delle forze dell’ordine, è stato convalidato e nei suoi confronti è stata emessa una misura di custodia cautelare in carcere.













Altre notizie

Attualità

la tragedia

Incendio in un'autofficina a Milano: tre morti e tre feriti

E' accaduto tra via Fra Galgario 8 e via Anguissola. Le vittime si trovavano all'interno di un appartamento al terzo piano dell'edificio di 6 piani in cui è sviluppato il rogo. Sarebbero un'anziana, un cittadino italiano e un'altra persona di origini straniere. Tra i feriti anche un addetto dell'officina da cui sono partite le fiamme (foto Ansa)