Nole è mostruoso: battuto Alcaraz. Oggi Jannik ritrova il n.1 Djokovic

Oggi alle 18 la finale ATP finals a Torino. Nei tre precedenti, Sinner ha battuto il serbo una sola volta, tre giorni fa  



TORINO. Sinner oggi torna ad affrontare il n.1 al mondo Nole Djokovic, il 36enne serbo mister 24 Slam e campione uscente delle Finals e che oggi punta a battere il recordo di vittorie, centrando contro l’altoatesino la 7ª perla, superando sua maestà pensionato Roger Federer. È stato straordinario Novak Djokovic ieri contro il 20enne Carlos Alcaraz nella seconda semifinale. Il punteggio finale, 6-3 6-2, fotografa un match praticamente perfetto da parte del serbo, che vince un match in maniera fantastica contro il ragazzo di Murcia, che lo aveva sconfitto quest’anno in finale a Wimbledon, impedendogli, come Medvedev nel 2021, il Golden Slam, il poker planetario.

Il veterano belgradese, sulla strada dell’Italia la settimana prossima nella Davis, vorrà rifarsi con Sinner per il ko qui a Torino, martedì sera, nella fase ai gironi in 3 set (poi Sinner ha salvato la presenza di Nole battendo Rune giovedì): «È saltata la sfida generazionale con Carlos - ha detto un entusiasta Jannik nel dopo Medvedev - ora avrò di fronte il più forte in assoluto. Ho vinto con Daniil e ringrazio sempre i tifosi. Un match difficile, ma nel 3° set mi sono ripreso, avevo più energia».













Altre notizie

Attualità

la tragedia

Incendio in un'autofficina a Milano: tre morti e tre feriti

E' accaduto tra via Fra Galgario 8 e via Anguissola. Le vittime si trovavano all'interno di un appartamento al terzo piano dell'edificio di 6 piani in cui è sviluppato il rogo. Sarebbero un'anziana, un cittadino italiano e un'altra persona di origini straniere. Tra i feriti anche un addetto dell'officina da cui sono partite le fiamme (foto Ansa)